Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, blitz dei vigili: 50 dosi in tasca, tre cellulari e 270 euro

SPACCIO: PROFUGO-PUSHER DI NUOVO IN MANETTE

Un 26enne del Gambia gią arrestato in ottobre dai carabinieri


TREVISO - Era già stato arrestato dai carabinieri nell'ottobre dello scorso anno: i militari lo avevano sorpreso mentre spacciava droga a dei minorenni ai giardini di Porta Altinia. Ieri pomeriggio è stato nuovamente arrestato, questa volta dalla polizia locale. Parliamo di un profugo, già ospite nei mesi scorsi della Caritas: un 26enne originario del Gambia, già conosciuto alle forze dell'ordine.
Ieri verso le 15 una pattuglia della polizia locale in borghese aveva notato attorno ad una panchina di via Lungosile Mattei, un gruppo di extracomunitari di colore. Tra questi veniva riconosciuto un 26 enne, proveniente dal Gambia, già noto alle forze dell'ordine.
Gli agenti hanno deciso di avvicinarsi per effettuare un controllo ma lo straniero ha tentato di allontanarsi in sella ad una bicicletta. Il tentativo di fuga è stato inutile: gli agenti lo hanno subito bloccato.
Il 26enne è stato quindi accompagnato presso il Comando della polizia locale di via Castello d'Amore e perquisito: all'interno degli indumenti intimi sono stati trovati circa 50 dosi di stupefacente confezionate singolarmente e pronte per essere spacciate nel corso del pomeriggio.
Lo straniero era dotato  anche di tre telefoni cellulari e denaro contante in banconote di piccolo taglio per un totale di 270 euro. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro penale. Il pm di turno, visti anche i precedenti, ne ha disposto la custodia presso la cella del Comando in attesa della comparizione di domani dinnanzi al giudice, per lo svolgimento del processo per direttissima.