Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni promuove un incontro tra i soci in un Campo da Golf, con l’intento di far chiarezza su qualcosa di particolare emerso nella stagione. Puntualizzare,e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/144: A DUBAI IL DP WORLD TOUR CHAMPIONSHIP

Vince l'inglese Fitspatrick, ad Henrik Stenson la Race to Dubai


DUBAI - Avevamo lasciato i nostri azzurri sull’European Tour al termine del Turkish Airlines Open, con la speranza che Manassero e Paratore conquistassero in Sud Africa la carta per giocare a Dubai. Paratore ce l’ha fatta, e son contento. Manassero no, e mi dispiace. Restano quindi a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, blitz dei vigili: 50 dosi in tasca, tre cellulari e 270 euro

SPACCIO: PROFUGO-PUSHER DI NUOVO IN MANETTE

Un 26enne del Gambia già arrestato in ottobre dai carabinieri


TREVISO - Era già stato arrestato dai carabinieri nell'ottobre dello scorso anno: i militari lo avevano sorpreso mentre spacciava droga a dei minorenni ai giardini di Porta Altinia. Ieri pomeriggio è stato nuovamente arrestato, questa volta dalla polizia locale. Parliamo di un profugo, già ospite nei mesi scorsi della Caritas: un 26enne originario del Gambia, già conosciuto alle forze dell'ordine.
Ieri verso le 15 una pattuglia della polizia locale in borghese aveva notato attorno ad una panchina di via Lungosile Mattei, un gruppo di extracomunitari di colore. Tra questi veniva riconosciuto un 26 enne, proveniente dal Gambia, già noto alle forze dell'ordine.
Gli agenti hanno deciso di avvicinarsi per effettuare un controllo ma lo straniero ha tentato di allontanarsi in sella ad una bicicletta. Il tentativo di fuga è stato inutile: gli agenti lo hanno subito bloccato.
Il 26enne è stato quindi accompagnato presso il Comando della polizia locale di via Castello d'Amore e perquisito: all'interno degli indumenti intimi sono stati trovati circa 50 dosi di stupefacente confezionate singolarmente e pronte per essere spacciate nel corso del pomeriggio.
Lo straniero era dotato  anche di tre telefoni cellulari e denaro contante in banconote di piccolo taglio per un totale di 270 euro. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro penale. Il pm di turno, visti anche i precedenti, ne ha disposto la custodia presso la cella del Comando in attesa della comparizione di domani dinnanzi al giudice, per lo svolgimento del processo per direttissima.