Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
CAMPI DA GOLF/15: GOLF CLUB PUNTA ALA

Sulla costa della Maremma un percorso impegnativo e spettacolare


PUNTA ALA - Da sempre la Toscana è conosciuta per essere una splendida regione. Si arriva in Maremma, e la cosa ha, per certi aspetti, una connotazione ancora maggiore. A sud del golfo di Follonica troviamo Castiglione della Pescaia, e subito si arriva a Punta Ala, un tempo chiamata...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/169: SPETTACOLO E INNOVAZIONE: È GOLFSIXES

A Londra, l'European Tour sperimenta una nuova formula


LONDRA - Al Centurion Club di St. Albands, a Londra, l’evento inaugurale di questo rivoluzionario agone, il “GolfSixes”, che assegna un premio di un milione di euro. Con tale torneo Keith Pelley, il ceo del Tour Europeo, intende rinnovare un po’ gli schemi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/168: FESTA IN PIAZZA A MARTELLAGO CON IL GOLF

Anche lo sport protagonista nella tradizionale manifestazione nella cittadina veneziana


MARTELLAGO - Martellago è una cittadina dell’entroterra veneziano vocata e particolarmente attenta al settore primario, l’agricoltura. Gli abitanti sono laboriosi, e attaccati alle memorie del passato. Nel 1945, alla fine del disastroso conflitto mondiale, entrò in uso per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, blitz dei vigili: 50 dosi in tasca, tre cellulari e 270 euro

SPACCIO: PROFUGO-PUSHER DI NUOVO IN MANETTE

Un 26enne del Gambia già arrestato in ottobre dai carabinieri


TREVISO - Era già stato arrestato dai carabinieri nell'ottobre dello scorso anno: i militari lo avevano sorpreso mentre spacciava droga a dei minorenni ai giardini di Porta Altinia. Ieri pomeriggio è stato nuovamente arrestato, questa volta dalla polizia locale. Parliamo di un profugo, già ospite nei mesi scorsi della Caritas: un 26enne originario del Gambia, già conosciuto alle forze dell'ordine.
Ieri verso le 15 una pattuglia della polizia locale in borghese aveva notato attorno ad una panchina di via Lungosile Mattei, un gruppo di extracomunitari di colore. Tra questi veniva riconosciuto un 26 enne, proveniente dal Gambia, già noto alle forze dell'ordine.
Gli agenti hanno deciso di avvicinarsi per effettuare un controllo ma lo straniero ha tentato di allontanarsi in sella ad una bicicletta. Il tentativo di fuga è stato inutile: gli agenti lo hanno subito bloccato.
Il 26enne è stato quindi accompagnato presso il Comando della polizia locale di via Castello d'Amore e perquisito: all'interno degli indumenti intimi sono stati trovati circa 50 dosi di stupefacente confezionate singolarmente e pronte per essere spacciate nel corso del pomeriggio.
Lo straniero era dotato  anche di tre telefoni cellulari e denaro contante in banconote di piccolo taglio per un totale di 270 euro. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro penale. Il pm di turno, visti anche i precedenti, ne ha disposto la custodia presso la cella del Comando in attesa della comparizione di domani dinnanzi al giudice, per lo svolgimento del processo per direttissima.