Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, blitz con l'Inail il 22 gennaio, ora il locale è chiuso per ferie

BAR ALLO STADIO NEL MIRINO DEGLI ISPETTORI DEL LAVORO

Orari di lavoro e contributi passati al setaccio dagli ispettori


TREVISO - Il bar "Allo Stadio" di via Nino Bixio, a pochi passi dal Tenni è chiuso, ufficialmente per ferie (così recita il cartello posto dietro la saracinesca) dallo scorso 28 gennaio e fino al 28 di febbraio. Il fatto che i gestori siano cinesi, tradizionalmente poco avvezzi alle vacanze e veri e propri stakanovisti del lavoro, aveva destato non pochi interrogativi tra i tanti frequentatori abituali e occasionali del bar, un vero e proprio punto di riferimento visto che è uno dei pochissimi locali che è aperto praticamente 365 giorni l'anno, compresi Natale o capodanno. La chiusura temporanea potrebbe avere infatti ben altre motivazioni. da tempo Direzione territoriale del lavoro e Inail stanno svolgendo un'indagine accurata nei confronti del bar, un accertamento che è sfociato in un blitz di controllo, lo scorso 22 gennaio. Quando gli ispettori giunsero erano presenti solamente il titolare, un cittadino cinese di 36 anni che ha residenza a Treviso e la moglie. Assenti tutti gli altri dipendenti che solitamente sono impegnati dietro al bancone a servire caffè e sigarette agli avventori, a ricaricare cellulari o carte prepagate o effettuare giocate al Lotto. Nonostante ciò gli ispettori stanno verificando anche queste posizioni, oltre a quella della consorte del proprietario. A finire nel mirino l'orario di lavoro del locale: sulla carta il bar è aperto dalle 8 alle 23 ma spesso questo si dilata fino a ore più tarde. L'altro punto su cui verte l'indagine è l'ipotesi di un'evasione contributiva con i dipendenti a cui vengono pagate regolarmente (con tanto di contributi pagati) solo una parte delle effettive ore lavorate. L'indagine è ancora in corso e sono al vaglio di Inail e direzione territoriale del lavoro eventuali sanzioni, da almeno tre zeri, e l'eventuale sospensione dell'attività.