Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitÓ coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, domani vertice in Prefettura senza sindaci leghisti

L'APPELLO DI GIANANTONIO DA RE? "IRRESPONSABILE"

La senatrice Bisinella attacca il segretario della Lega


TREVISO - «L’appello con cui il segretario della Lega in Veneto Gianantonio Da Re invita i sindaci leghisti a disertare gli incontri col prefetto di Treviso non fa che confermare quanto irresponsabile ed incoerente sia l’atteggiamento del suo partito in tema di profughi». Lo dichiara la senatrice di “Fare!” Patrizia Bisinella. «Per domani il prefetto ha previsto un confronto coi sindaci per fare il punto sulla gestione dei flussi dei migranti nel 2016 e di tutta risposta la Lega dice semplicemente che non ci andrà – afferma ancora la parlamentare trevigiana -. Ma la gente dovrebbe rendersi conto che così si gira semplicemente la faccia dall’altra parte, lasciando il problema immutato. Non vedo che senso abbiano simili sparate, anche perché totalmente diverse dalla linea che la Lega teneva quando solo pochi anni fa era forza di governo.
Anziché lavorare per trovare soluzioni concrete che aiutino i comuni ad avere meno problemi, i leghisti pensano a protestare in modo inconcludente, a fare populismo per accaparrarsi i voti proprio da quei cittadini a cui fanno credere di risolvere il problema con il semplice no su tutto; questo non è essere dalla loro parte. Da Re dimostra ancora una volta come la Lega stia solo sfruttando il problema dell’immigrazione a fini elettorali, evitando di farsene carico».