Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Tra gli ospiti, Stokka di Unlimited Struggle e Cento Canesio di Lobster Apparel

TRA PUNK E HIP-HOP, L'UNDERGROUND ITALIANO SI RACCONTA AL DJANGO

Stasera Turi Messineo presenta il libro "Black hole"


Dalla musica punk all'hip pop. Dalle autoproduzioni - tra fanzine ed etichette indipendenti - all'arte urbana dei writers. Sono oltre ottanta le voci raccolte da Turi Messineo nel libro “Black hole, uno sguardo sull’underground italiano” che ripercorrono una storia lunga quarantanni di musica, arte, luoghi e idee nati dal basso.
Stasera – venerdì 19 febbraio – ore 21.00 l'autore sarà al centro sociale Django di Treviso (via Monterumici, 11) per presentare il libro assieme ad alcuni protagonisti della scena underground locale: Stokka di Unlimited Struggle, Marco De Vidi giornalista per Il Manifesto e Vice Italia e Cento Canesio di Lobster Apparel Marker Shop. A traghettare la conversazione Carlo Geromel del Django e chitarrista degli Atom Tanks, che ci ha introdotto alla serata.