Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/158: IN MALESIA TRIONFA IL "QUASI ITALIANO" ZANOTTI

Tra gli azzurri bene Manassero e Paratore, "tagliato" Molinari


Prova impegnativa, per Nino Bertasio, Edoardo Molinari, Renato Paratore e Matteo Manassero, gli azzurri impegnati al Saujana G&CC di Kuala Lumpur in Malesia, nel torneo dell’European Tour organizzato dal 9 al 12 febbraio in collaborazione con Asian Tour. In palio c’erano 2.810.000...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/156: SERGIO GARCIA ╚ IL MIGLIORE AL DESERT CLASSIC

A Dubai grandi nomi e... neve, delude Tiger Woods


DUBAI - Dal 2 al 5 febbraio, l’evento dell’European Tour che ha visto la partecipazione di Tiger Woods, e cui prendevano parte anche gli azzurri Matteo Manassero, Renato Paratore e Nino Bertasio. All’Emirates GC di Dubai Par 72. A difendere il titolo, era l’inglese Danny...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/155: I 25 ANNI DEL CLUB "I SALICI" DI TREVISO

Tra gli eventi per l'anniversario anche una Lousiana a due


TREVISO - Domenica 29 gennaio è partita la prima delle gare di corollario, al festeggio delle nozze d’argento che il Golf Club "I Salici" di Treviso celebra quest’anno: una gara di coppia, Louisiana a due. Ho avuto l’opportunità di partecipare anch’io, ed...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Tre romene e una bulgara non avevano rispettato il foglio di via

CONTROLLI ANTIPROSTITUZIONE: QUATTRO LUCCIOLE DENUNCIATE

Operazione dei carabineri di Treviso: multati anche i clienti


TREVISO – Quattro lucciole denunciate e diverse migliaia di euro di sanzioni elevate. E' il bilancio dell'attività dei carabinieri di Treviso che giovedì notte hanno controllato le strade del sesso della Marca per combattere il fenomoeno della prostituzione. Nei comuni di Mogliano Veneto, Preganziol, Spresiano e Villorba i militari hanno controllato decine di lucciole, per la maggior parte dell'Est europeo, scoprendo che quattro di loro (tre romene e una bulgara tra i 26 e i 29 anni) vendevano il loro corpo sulla strada nonostante fossero destinatarie di un foglio di via emesso dalla questura di Treviso. Motivo per cui sono state denunciate a piede libero. Avendo violato le ordinanze comunali, molte lucciole sono state anche multate per la loro attività di adescamento e i clienti per essersi fermati a contrattare la prestazione sessuale.