Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/187: IN FRIULI IL CAMPIONATO ITALIANO AIGG

Assegnati i tricolori 2017 dei giornalisti


TREVISO - Chiuso con l’ultima gara di Villa d’Este il Challenge Aigg Diavolina 2017 che mi aveva visto con un bel piatto d’argento, è ora la volta del Campionato individuale, che si gioca a Fagagna, al Circolo Golf Udine. Nelle giornate precedenti il Club aveva ospitato il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, pretendevano una ricarica: bloccati dalla Municipale

TRANS FURIOSI SCATENANO IL PANICO ALL'UFFICIO POSTALE

Due viados brasiliani insultano e minacciano in piazza Dolfin


TREVISO - Pretendevano di ricaricare le proprie carte di credito, senza fornire alcun documento d'identità. E quando gli impiegati hanno cercato di spiegare loro che era impossibile procedere, hanno dato in escandescenze. Due transessuali brasiliani trentenni hanno creato non poco scompiglio nell'ufficio postale di Sottoportico Dolfin, in pieno centro a Treviso, alle spalle della Pescheria. I due, presentatisi allo sportello nella tarda mattinata, non vedendo soddisfatta la loro richiesta, sono andati su tutte le furie ed hanno cominciato ad insultare e minacciare i dipendenti dell'agenzia, spaventando non poco anche i numerosi altri utenti presenti in quel momento.
Solo l'intervento di una pattuglia della Polizia Locale è riuscita a riportare la calma, accompagnando i due sudamericani fuori dall'ufficio e procedendo con i controlli di rito per identificarli. Gli impiegati della Posta si sono riservati di denunciare i trans brasiliani per ingiurie ed interruzione di pubblico servizio.