Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, pretendevano una ricarica: bloccati dalla Municipale

TRANS FURIOSI SCATENANO IL PANICO ALL'UFFICIO POSTALE

Due viados brasiliani insultano e minacciano in piazza Dolfin


TREVISO - Pretendevano di ricaricare le proprie carte di credito, senza fornire alcun documento d'identità. E quando gli impiegati hanno cercato di spiegare loro che era impossibile procedere, hanno dato in escandescenze. Due transessuali brasiliani trentenni hanno creato non poco scompiglio nell'ufficio postale di Sottoportico Dolfin, in pieno centro a Treviso, alle spalle della Pescheria. I due, presentatisi allo sportello nella tarda mattinata, non vedendo soddisfatta la loro richiesta, sono andati su tutte le furie ed hanno cominciato ad insultare e minacciare i dipendenti dell'agenzia, spaventando non poco anche i numerosi altri utenti presenti in quel momento.
Solo l'intervento di una pattuglia della Polizia Locale è riuscita a riportare la calma, accompagnando i due sudamericani fuori dall'ufficio e procedendo con i controlli di rito per identificarli. Gli impiegati della Posta si sono riservati di denunciare i trans brasiliani per ingiurie ed interruzione di pubblico servizio.