Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitÓ coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Intervista alla psicologa sportiva Marisa Muzio

COSA FARE GI┘ DAL PODIO: LA SECONDA VITA DEGLI ATLETI

A Treviso iniziativa sul post sport promossa da Bnl e Coni


TREVISO - La fine della carriera agonistica e la vita successiva rappresentano un passaggio cruciale per ogni atleta. Alle volte anche difficoltoso: per molti significa reinventarsi un lavoro e un ruolo sociale, magari a 35 o 40 anni, dopo decenni trascorsi, fin da giovanissimi, tra palestre o stadi. A questo tema è dedicato un convegno in programma a Treviso, in Ghirada, lunedì prossimo. L'inziativa fa parte di un ciclo di cinque incontri, promosso da Bnl e dal Coni: la prima tappa si è già tenuta a Milano, nelle prossime settimane seguiranno Bologna, Formia e Roma. L'obiettivo è contribuire a rendere gli atleti più consapevoli delle loro scelte e fornire loro alcune indicazioni su come gestire il loro futuro personale e, perchè no, anche professonale e finanziario.
All'appuntamento trevigiano parteciperanno oltre settanta sportivi di alto livello ex, a fine carriera o in piena attività (presente, ad esempio, una delegazione del Benetton Rugby). Tra gli altri ci saranno Andrea Cipressa, ex olimpionico ed ora commissario tecnico delle nazionali di fioretto, l'ex velocista Manuela Levorato, Daniele Scarpa, oro alle Olimpiadi di Atlanta 1996 nella canoa con Antonio Rossi, Cinzia Rampazzo, campionessa di nuoto degli anni '70 e oggi assessore allo sport del Comune di Padova, Sara Truccolo, campionessa mondiale e due volte oro alle Paralimpiadi nel tiro con l'arco.
Due testimonial d'eccezione racconteranno la loro esperienza: Alessandro Farina, ex libero della Sisley Treviso e della nazionale di pallavolo, e Fabio Ongaro, tallonatore del Benetton Treviso (e di altre squadre) a sua volta a lungo in azzurro. Entrambi, appese le scarpette al chiodo, hanno intrapreso un'attività nel settore alimentare. Farina gestisce una ditta di commercio ambulante di salumi e formaggi: “Dal Faio”, il soprannome di quando giocava. Ongaro, invece, ha fondato una società specializzata nel “cibo da strada”, insieme all'ex compagno di mischia Perugini. L'hanno battezzata “Uno Due”, in onore dei numeri di maglia che portavano.
Moderatrice del convegno sarà Marisa Muzio: un passato di alto livello nel nuoto, oggi affermata psicologa dello sport, segue numerosi atleti professionisti, collabora con il Coni ed altre istituzioni, insegna all'università Statale di Milano.

Abbiamo intervistato Marisa Muzio per anticipare alcuni temi del ciclo di incontri.