Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/211: PATRICK REED INDOSSA LA GIACCA VERDE

Lo statunitense vince l'82° Masters di Augusta


TREVISO - È l’edizione ottantadue del Masters, che data 1930; uno dei quattro maggiori campionati del Golf. Si tiene all'Augusta National, in Georgia, il Paradiso del Golf. Un Campo molto particolare, bello e difficile, massimamente rappresentato da” Amen Corner”, il tratto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/210: A CA' DELLA NAVE BUON COMPLEANNO MAL

Gara (e festa) con protagonista il cantante dei Primitives


MARTELLAGO - A festeggiare la sua data di nascita avvenuta da qualche giorno, Mal (al secolo Paul Bradley Couling), il 28 marzo ha sponsorizzato una gara di Golf a Cà della Nave. Voleva festeggiare il suo compleanno in un Campo da Golf. La scelta del 28, a Cà della Nave, è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/209: AL VIA IL CHALLENGE 2018 DELL'AIGG

A Roma debutta la stagione dei giornalisti golfisti


ROMA - Il debutto del challenge AIGG ha ormai una sede consolidata: la prima gara dell’anno si gioca al Marco Simone Golf and Country Club, a Guidonia, nell’ospitalità raffinata di Lavinia Biagiotti Cigna. Lavinia è la deliziosa figlia di Laura Biagiotti, la grande donna...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Cison, il proprietario lancia l'allarme, sul posto i carabinieri

RAZZIA NEL MAGAZZINO DEL RISTORANTE, ARRESTATO

In manette un operaio albanese di 39 anni, complice fuggito


CISON - Con l'aiuto di un complice stava facendo razzia di cibo in un magazzino di un ristorante nella frazione di Soller, a Cison di Valmarino. Il proprietario è riuscito ad allertare i carabinieri che hanno arrestato l'autore del furto. Si tratta di un cittadino albanese di 39 anni, residente a Tarzo e di professione operaio. Il complice è invece riuscito a dileguarsi a piedi. L'episodio è avvenuto sabato scorso, verso le 14. All’interno della vettura utilizzata dallo straniero sono stai rinvenuti prodotti per un valore complessivo di circa 600 euro, subito restituiti all’avente diritto. Nella mattinata di ieri l’arresto è stato convalidato e l'uomo è stato sottoposto all’obbligo di firma in attesa di giudizio.