Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitą coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO Cornuda, un colpo di pistola di fronte alla bandiera italiana

PROBLEMI ECONOMICI, EX PARĄ SI TOGLIE LA VITA

Ivan Bolzonello, elettricista 46enne, indagini dei carabinieri


CORNUDA - Ieri sera verso le 21.30 ha raggiunto piazza Marconi a Cornuda, dove si trova un monumento eretto in onore dei caduti della battaglia di El Alamein e che proprio lui aveva contribuito, con il suo impegno, ad erigere. Poi è salito sulla scalinata del bastione, si è messo sull'attenti di fronte alla bandiera italiana, ha estratto una pistola e si è sparato un colpo in bocca. Una sequenza terribile, raggelante.
A togliersi la vita un ex parà, Ivan Bolzonello, 46 anni e presidente dell'associazione paracadutisti Piave. A spingerlo al gesto estremo sarebbe stata la difficile situazione economica in cui versava la sua attività di elettricista; ultimamente, dicono alcuni conoscenti dell'ex parà, aveva ricevuto anche una cartella di Equitalia particolarmente salata. Proprio ieri sera il 46enne avrebbe dovuto raggiungere gli altri ex commilitoni per una riunione a Covolo di Pederobba. A lanciare l'allarme era stata però la moglie, preoccupata perchè non lo aveva più visto rientrare in casa.
Sul posto sono immediatamente intervenuti i paramedici del Suem118 che non hanno potuto far nulla per salvargli la vita. Sull'episodio indagano ora i carabinieri della Compagnia di Montebelluna. Dai primi accertamenti è emerso che l'ex parà avrebbe di recente utilizzato parte del denaro della cassa dell'associazione per appianare alcuni debiti. E' stata forse questa un'ulteriore molla per spingerlo al suicidio. Fino a tarda sera gli amici dell'ex parà sono rimasti in piazza Marconi, sconvolti per l'accaduto, a vegliare sulla sua salma mentre i carabinieri svolgevano i rilievi di rito. Ivan Bolzonello lascia moglie e due figlie di 14 e 17 anni. La data dei funerali sarà fissata nelle prossime ore.

“Grande tristezza e sgomento per un gesto estremo a cui si fatica a dare una spiegazione e che colpisce tanto più forte quando accade a pochi passi dalla propria abitazione”. Sono le prime parole di Laura Puppato alla notizia del suicidio dell’ex-parà a Cornuda, dove la senatrice vive. “Desidero esprimere tutta la mia vicinanza alla famiglia in questo momento così difficile e alla comunità di Cornuda, nella speranza che possa stringersi attorno ai parenti e aiutarli - ha detto ancora Puppato - non c’è alcuna spiegazione logica e razionale che possa servire, ma solo da essere vicini a chi sta soffrendo la perdita di una persona cara”.

Ai microfoni di radio VenetoUno le parole di cordoglio del sindaco di Cornuda, Claudio Sartor.