Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitÓ coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Operazione dei carabinieri di Sacile e Conegliano, banda sgominata

ASSALTO BANCOMAT A ZOPPOLA, TRE ARRESTATI

In cella tre persone tra cui due trevigiani di 41 e 45 anni


ZOPPOLA - Nella notte di martedì hanno cercato di far saltare in aria un bancomat della filiale “Friul ovest banca” di Zoppola, in provincia di Pordenone: il piano della banda è però fallito e per tutti sono scattate le manette. Ad essere arrestati dai carabinieri della Compagnia di Sacile tre persone tra cui due trevigiani: Federico Furlan, operaio 41enne nato a Oderzo e residente a Valvasone, Paul John Pallaoro, 45enne di Conegliano, anche lui operaio, e Andrea Viganò, 36 anni, di Meda. I carabinieri, durante la notte tra lunedì e martedì, erano già stati mobilitati, verso le 2.30, da un residente che aveva notato un'auto sospetta nella zona di Sacile. Quando è scattato il blitz dei ladri i militari sono subito intervenuti alla “Friul ovest banca”: i malviventi sono stati costretti alla fuga a causa del sistema d'allarme.
La banda è stata fermata poco dopo: in auto è stato trovato un ordigno esplosivo ad innesco elettrico di fabbricazione artigianale (cosiddetta “marmotta”), polvere nera prontamente impiegabile per la fabbricazione di ulteriore ordigno,  arnesi atti allo scasso, un passamontagna ed una maschera carnevalesca riproducente le effigi di Spiderman.
I carabinieri di Conegliano, perquisendo l’abitazione di Jhon Paul Pallaoro hanno ritrovato altro materiale per costruire ordigni esplosivi. I tre arrestati si trovano ora nel carcere di Pordenone a disposizione del pm Monica Carraturo: nei loro confronti pende la pesante accusa di furto aggravato in concorso, tentato furto aggravato e porto, detenzione di ordigni esplosivi che, messi in sicurezza, verranno analizzati da personale specializzato artificieri del Reparto Operativo Carabinieri di Udine.