Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La Cassazione rigetta il ricorso presentato da Andrea Loro

TENTÒ DI UCCIDERE LA MOGLIE: CONFERMATI I 13 ANNI

Dovrà versare 80 mila euro alla vittima come provvisionale



LORIA
– Andrea Loro dovrà scontare 13 anni di carcere. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione che ha rigettato il ricorso presentato dalla difesa del 36enne di Loria facendo passare in giudicato la sentenza. L'uomo era accusato di aver tentato di uccidere la moglie, la 33enne Matilde Ardia, prima strangolandola e poi, simulando un incidente stradale, dando fuoco all'auto con la consorte all'interno. In primo grado era stato condannato a 15 anni di reclusione ma la Corte d'Appello di Venezia aveva fatto cadere l'aggravante della premeditazione riducendo la pena a 13 anni e al pagamento di 80 mila euro di provvisionale alla vittima.