Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Obiettivo aiutare i giovani, ma anche chi vuole ricollocarsi

MONSILE E CGIA ALLEATE PER LE NUOVE IMPRESE

Finanziamenti per un milioni di euro con la garanzia del Confidi


MONASTIER - Un plafond di un milione di euro per finanziare imprese in fase di costituzione oppure imprese registrate presso la Camera di Commercio da non più di un anno. E' il contenuto dell'accordo siglato oggi tra Banca di Monastier e del Sile, Cgia e il Consorzio regionale di garanzia per l'artigianato. L'istituto di credito cooperativo metterà a disposizione le risorse finanziarie, l'associazione degli artigiani di Mestre creerà il contatto con le imprese del territorio, metre il confidi fungerà da garante. garante.
“La nostra è un'iniziativa che parte dal basso, direttamente dal territorio locale” – hanno spiegato Renzo Canal ed Arturo Miotto, presidente e direttore generale della Bcc Monsile, 25 filiali tra le provincie di Treviso e Venezia -. L'obiettivo è quello di aiutare non solo i giovani, ma anche quanti hanno necessità e volontà di ricollocarsi nel mondo del lavoro come libero professionisti o imprenditori. Vorremmo far crescere il territorio partendo dalle piccole e piccolissime imprese, che sono determinanti per il tessuto socio-economico locale".
I finanziamenti potranno essere al massimo di 50mila euro a progetto, con la cluasola, per l'imprenditore, di mantenere la contabilità per almeno tre anni alla Cgia. Monsile ha già avviato un'iniziativa analoga lo scorso settembre nella Marca: "I risultati sono andati oltre le nostre aspettative - sottolineano i vertici della banca -. In pochissimi mesi abbiamo infatti valutato oltre 40 progetti d'impresa e già erogato i primi 400mila euro". Le richieste sono giunte dai comparti più disparati: da negozi di parrucchiere, bar, fino ad attività manifatturiere oppure del settore agroalimentare ed agricolo”. Roberto Bottan e Renato Mason, presidente e segretario generale di Cgia Mestre, hanno ribadito l'importanza di un accordo come questo che va “ad accorciare le distanze fra il mondo dell'impresa ed il sistema bancario, facilitando l'accesso al credito per i neoimprenditori e le relative procedure burocratiche.