Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni promuove un incontro tra i soci in un Campo da Golf, con l’intento di far chiarezza su qualcosa di particolare emerso nella stagione. Puntualizzare,e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/144: A DUBAI IL DP WORLD TOUR CHAMPIONSHIP

Vince l'inglese Fitspatrick, ad Henrik Stenson la Race to Dubai


DUBAI - Avevamo lasciato i nostri azzurri sull’European Tour al termine del Turkish Airlines Open, con la speranza che Manassero e Paratore conquistassero in Sud Africa la carta per giocare a Dubai. Paratore ce l’ha fatta, e son contento. Manassero no, e mi dispiace. Restano quindi a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Pieve di Soligo, blitz alla "Siloma trade", indagano i carabinieri

LADRI DI RAME, AZIENDA FERMA PER UNA SETTIMANA

Trenta quintali di "oro rosso" sparito dalla centrale elettrica


PIEVE DI SOLIGO - Ladri di rame in azione all'interno dell'area del mobilificio "Siloma trade" a Barbisano di Pieve di Soligo, in via Toti del Monte. Ignoti hanno quasi completamente depredato il metallo presente nella cabina elettrica dell'azienda, mettendo ko l'intero impianto dello stabilimento trevigiano. Il furto sarebbe stato messo a segno nella notte tra martedì e mercoledì: a sparire oltre trenta quintali di "oro rosso", per un valore di diverse migliaia di euro. Sull'episodio indagano ora i carabinieri che hanno acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona. L'ex "Siloma" era stata dichiarata fallita nei primi giorni di questo 2016, ma l'attività era ripresa nel luglio dello scorso anno grazie al subentro di un'altra società, al "Siloma trade" che ne ha affittato il ramo d'azienda. Si tratta di una realtà che è ora molto attiva e conta, nel solo stabilimento di Barbisano, ben 35 lavoratori. L'attività, a causa del furto dei ladri di rame, resterà bloccata per almeno una settimana con danni ingentissimi per la produzione, oltre al ripristino della rete elettrica. Per evadere le molte commesse l'azienda ha rafforzato la propria sede di Vazzola.