Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
CAMPI DA GOLF/15: GOLF CLUB PUNTA ALA

Sulla costa della Maremma un percorso impegnativo e spettacolare


PUNTA ALA - Da sempre la Toscana è conosciuta per essere una splendida regione. Si arriva in Maremma, e la cosa ha, per certi aspetti, una connotazione ancora maggiore. A sud del golfo di Follonica troviamo Castiglione della Pescaia, e subito si arriva a Punta Ala, un tempo chiamata...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/169: SPETTACOLO E INNOVAZIONE: ╚ GOLFSIXES

A Londra, l'European Tour sperimenta una nuova formula


LONDRA - Al Centurion Club di St. Albands, a Londra, l’evento inaugurale di questo rivoluzionario agone, il “GolfSixes”, che assegna un premio di un milione di euro. Con tale torneo Keith Pelley, il ceo del Tour Europeo, intende rinnovare un po’ gli schemi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/168: FESTA IN PIAZZA A MARTELLAGO CON IL GOLF

Anche lo sport protagonista nella tradizionale manifestazione nella cittadina veneziana


MARTELLAGO - Martellago è una cittadina dell’entroterra veneziano vocata e particolarmente attenta al settore primario, l’agricoltura. Gli abitanti sono laboriosi, e attaccati alle memorie del passato. Nel 1945, alla fine del disastroso conflitto mondiale, entrò in uso per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, furti messi a segno nel Salento, incastrati dai tabulati

FINTI ADDETTI ALLE PULIZIE DERUBAVANO GLI ANZIANI

Arrestati Dido Georgevic e Laila Kostantinov, di 29 e 40 anni


TREVISO - Si fingevano addetti alle pulizie per introdursi nelle abitazioni degli anziani e derubarli di oro, gioielli e denaro. Questa la tecnica utilizzata da una banda di nomadi sgominata dai carabinieri di Maglie, in provincia di Lecce. Tra le cinque persone arrestate ci sono anche due trevigiani, Dido Georgevic, 29 anni, e Laila Kostantinov, 40 anni, residenti rispettivamente in via Bindoni e in Borgo Mestre. Entrambi sono stati catturati nella giornata di ieri dai carabinieri di Treviso e si trovano attualmente in carcere a Santa Bona.
I due trevigiani, secondo le indagini dei militari, avrebbero messo a segno un furto all'interno di un'abitazione di un'anziana, a Maglie: qui vennero trafugati monili in oro, denaro e carte di credito. Dido Georgevic si era reso inoltre responsabile di un altro furto, risalente al 16 ottobre: il bottino era stato in questo frangente di oltre 40mila euro. Ad incastrare i nomadi sono state le tracce del proprio telefono cellulare, localizzato dagli investigatori nelle zone in cui erano avvenuti i furti. Le altre persone arrestate nell'indagine sono: Elisabetta e Michela Nicolic, di 30 e 21 anni, e Ylenia Federici, 31 anni, tutte ufficialmente residenti in un campo nomadi di Frascati.