Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, furti messi a segno nel Salento, incastrati dai tabulati

FINTI ADDETTI ALLE PULIZIE DERUBAVANO GLI ANZIANI

Arrestati Dido Georgevic e Laila Kostantinov, di 29 e 40 anni


TREVISO - Si fingevano addetti alle pulizie per introdursi nelle abitazioni degli anziani e derubarli di oro, gioielli e denaro. Questa la tecnica utilizzata da una banda di nomadi sgominata dai carabinieri di Maglie, in provincia di Lecce. Tra le cinque persone arrestate ci sono anche due trevigiani, Dido Georgevic, 29 anni, e Laila Kostantinov, 40 anni, residenti rispettivamente in via Bindoni e in Borgo Mestre. Entrambi sono stati catturati nella giornata di ieri dai carabinieri di Treviso e si trovano attualmente in carcere a Santa Bona.
I due trevigiani, secondo le indagini dei militari, avrebbero messo a segno un furto all'interno di un'abitazione di un'anziana, a Maglie: qui vennero trafugati monili in oro, denaro e carte di credito. Dido Georgevic si era reso inoltre responsabile di un altro furto, risalente al 16 ottobre: il bottino era stato in questo frangente di oltre 40mila euro. Ad incastrare i nomadi sono state le tracce del proprio telefono cellulare, localizzato dagli investigatori nelle zone in cui erano avvenuti i furti. Le altre persone arrestate nell'indagine sono: Elisabetta e Michela Nicolic, di 30 e 21 anni, e Ylenia Federici, 31 anni, tutte ufficialmente residenti in un campo nomadi di Frascati.