Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Droga proveniva direttamente dall'Olanda, 9 mesi di indagini

TRAFFICO DI HASHISH, NELLA RETE ANCHE LA MARCA

Operazione della squadra mobile di Udine, undici arresti


UDINE - Undici arresti, di cui due effettuati nelle ultime ore, e una trentina di perquisizioni in tutto il Nord Italia. E' in corso in queste ore una vasta operazione antidroga della Polizia di Udine che in dieci mesi di indagini ha portato al sequestro di oltre 8 chili di hashish, 60 grammi di marijuana e ingenti somme di denaro di presunta provenienza illecita. L’operazione «Hamster 2015» della squadra mobile di Udine era partita a maggio 2015 a seguito dell’arresto in flagranza di tre giovani magrebini che erano stati sorpresi a nascondere 5 chili di hashish in un parco cittadino. I successivi sviluppi d’indagine hanno permesso di individuare i canali di approvvigionamento e la rete di distribuzione dello stupefacente, che partiva dall’Olanda, arrivava a Milano e passava per la provincia di Treviso prima di finire sul mercato udinese per il piccolo spaccio. L’operazione ha portato a eseguire due ordinanze di misure cautelari ed è in corso con la collaborazione delle squadre mobili di La Spezia, Belluno, Como, Treviso, Venezia e Verona, del Commissariato di Cividale del Friuli e del reparto prevenzione crimine Veneto.