Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Droga proveniva direttamente dall'Olanda, 9 mesi di indagini

TRAFFICO DI HASHISH, NELLA RETE ANCHE LA MARCA

Operazione della squadra mobile di Udine, undici arresti


UDINE - Undici arresti, di cui due effettuati nelle ultime ore, e una trentina di perquisizioni in tutto il Nord Italia. E' in corso in queste ore una vasta operazione antidroga della Polizia di Udine che in dieci mesi di indagini ha portato al sequestro di oltre 8 chili di hashish, 60 grammi di marijuana e ingenti somme di denaro di presunta provenienza illecita. L’operazione «Hamster 2015» della squadra mobile di Udine era partita a maggio 2015 a seguito dell’arresto in flagranza di tre giovani magrebini che erano stati sorpresi a nascondere 5 chili di hashish in un parco cittadino. I successivi sviluppi d’indagine hanno permesso di individuare i canali di approvvigionamento e la rete di distribuzione dello stupefacente, che partiva dall’Olanda, arrivava a Milano e passava per la provincia di Treviso prima di finire sul mercato udinese per il piccolo spaccio. L’operazione ha portato a eseguire due ordinanze di misure cautelari ed è in corso con la collaborazione delle squadre mobili di La Spezia, Belluno, Como, Treviso, Venezia e Verona, del Commissariato di Cividale del Friuli e del reparto prevenzione crimine Veneto.