Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
CAMPI DA GOLF/15: GOLF CLUB PUNTA ALA

Sulla costa della Maremma un percorso impegnativo e spettacolare


PUNTA ALA - Da sempre la Toscana è conosciuta per essere una splendida regione. Si arriva in Maremma, e la cosa ha, per certi aspetti, una connotazione ancora maggiore. A sud del golfo di Follonica troviamo Castiglione della Pescaia, e subito si arriva a Punta Ala, un tempo chiamata...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/169: SPETTACOLO E INNOVAZIONE: È GOLFSIXES

A Londra, l'European Tour sperimenta una nuova formula


LONDRA - Al Centurion Club di St. Albands, a Londra, l’evento inaugurale di questo rivoluzionario agone, il “GolfSixes”, che assegna un premio di un milione di euro. Con tale torneo Keith Pelley, il ceo del Tour Europeo, intende rinnovare un po’ gli schemi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/168: FESTA IN PIAZZA A MARTELLAGO CON IL GOLF

Anche lo sport protagonista nella tradizionale manifestazione nella cittadina veneziana


MARTELLAGO - Martellago è una cittadina dell’entroterra veneziano vocata e particolarmente attenta al settore primario, l’agricoltura. Gli abitanti sono laboriosi, e attaccati alle memorie del passato. Nel 1945, alla fine del disastroso conflitto mondiale, entrò in uso per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sfuma di un soffio la terza vittoria consecutiva del Benetton

CHE PECCATO, IL MUNSTER PASSA A MONIGO PER 16-13

Sul risultato pesa una meta non convalidata a Hayward


TREVISO - Ci è andato davvero molto vicino alla terza vittoria consecutiva, il Benetton: il Munster poteva fare la fine di Cardiff e Newport invece è riuscito a vincere in extremis con due penalty di Ian Keatley. E deve soprattutto ringraziare l'arbitro gallese Davies che ha ritenuto di non convalidare un tocco di Hayward sulla palla in area di meta avversaria: l'estremo si era tuffato sulla bandierina assieme a Keatley e sembrava averlo bruciato, invece l'arbitro dopo varie consultazioni del filmato ha deciso che l'irlandese avesse preceduto il giocatore del Benetton. La partita nel complesso comunque è filata via sul piano dell'equilibrio: a passare in vantaggio erano stati gli ospiti con l'ala van der Heever ma Treviso aveva replicato con la meta di forza di Barbieri, ottenuta dopo lunga pressione e poi trasformata. E quindi primo tempo sul 7-5. Poi nella ripresa una punizione di Hayward per il 10-5, la meta fantasma dello stesso Hayward, quella valida di Saili a pareggiare sul 10-10, un'altra punizione di Hayward a dare l'ultimo vantaggio sul 13-10, quindi un paio di indecisioni difensive del Benetton hanno causato altrettante punizioni, la penultima almeno opinabile, consentendo a Keatley di sorpassare. E' finita con un punto di bonus guadagnato da Treviso, che però non premia a sufficienza tutto l'impegno profuso contro un avversario di rango su un terreno molto fangoso. Alla fine Benetton applaudito dal pubblico. Giustamente.

BENETTON-MUNSTER 13-16

BENETTON 15 Jayden Hayward, 14 Ludovico Nitoglia (76' Tommaso Iannone), 13 Luca Morisi, 12 Alberto Sgarbi ( C ), 11 Angelo Esposito, 10 Sam Christie, 9 Alberto Lucchese (69' Chris Smylie), 8 Robert Barbieri (69' Andrea De Marchi), 7 Marco Lazzaroni, 6 Marco Barbini (53' Dean Budd), 5 Tom Palmer (75' Jeff Montauriol), 4 Filo Paulo, 3 Simone Ferrari (53' Filippo Filippetto), 2 Luca Bigi (58' Federico Zani), 1 Alberto De Marchi (58' Cherif Traorè) Head Coach: Marius Goosen

MUNSTER 15 Andrew Conway, 14 Darren Sweetnam, 13 Francis Saili, 12 Rory Scannell, 11 Gerhard van den Heever, 10 Ian Keatley, 9 Duncan Williams, 8 Robin Copeland (54' Tommy O'Donnell), 7 Dave O'Callaghan (65' Robin Copeland), 6 Jack O'Donoghue (80' Mario Sagario), 5 Billy Holland - capt, 4 Mark Chisholm (55' Dave Foley), 3 John Ryan, 2 Mike Sherry (55' Niall Scannell), 1 Dave Kilcoyne.

Head Coach: Anthony Foley
MARCATORI: 11' meta Van den Heever, 25' meta Barbieri tr. Hayward, 52' p. Hayward, 57' meta Saili, 64' p. Hayward, 68' p. Keatley, 75' p. Keatley