Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/166: I GIORNALISTI GOLFISTI SI SFIDANO IN EMILIA

Il Challenge Aigg fa tappa al club Le Fonti e Bologna


BOLOGNA - Siamo in Emilia, per la terza e quarta tappa del Challenge Aigg Diavolina, e la prima giornata è al Club “Le Fonti”. Ci affacciamo ai piedi dell’appennino tosco emiliano in comune di Castel San Pietro Terme, appena un po’ a est di Bologna sulla storica Via...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/165: TWENTY DOUBLE CUP, LA RYDER VENETA

Tra sport e goliardia, i "Rossi" si aggiudicano la seconda edizione della gara


VENEZIA - Una competizione speciale, festosa, trascinante! Due gruppi di amici, abituati a sfottersi goliardicamente quando giocano a Golf, dopo una partita a Jesolo lo scorso anno, hanno avuto l’idea di provar a cimentarsi in gara a squadre, al fine che le rispettive derisioni trovassero...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/164: THE MASTERS , SERGIO GARCIA È IL MIGLIORE DEI "MAESTRI"

Nel prestigioso major di Augusta, primo trionfo dello spagnolo


AUGUSTA (USA) - Siamo al primo dei quattro tornei stagionali di maggior spicco nella stagione golfistica maschile: i 4 Majors. Il Masters è torneo dal fascino antico, il più rilevante; dal 6 al 9 aprile se ne gioca l’edizione 81, sulle consuete 72 buche. È infatti l'unico...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO: Mirco Lorenzon invita Donald Trump a vederla a Fagarè

"QUELLA FRASE È DI UN SOLDATO, NON DI MUSSOLINI"

"Meglio un giorno da leone che cento anni da pecora"



TREVISO
- Donald Trump invitato nella Marca per conoscere l'origine della frase “Meglio vivere un giorno da leone che cento anni da pecora” che ha attribuito a Mussolini quando in realtà è stata pronunciata (anzi scritta) da un soldato italiano sul muro di una casa a Fagarè della Battaglia. L'iniziativa è di Mirco Lorenzon, assessore alla caccia della Provincia di Treviso. Tutto nasce appunto da polverone planetario suscitato dalla quella frase pronunciata dal miliardario americano in corsa nelle primarie dei repubblicani per strappare la candidatura alla presidenza degli Stati Uniti. Trump ha fatto propria una frase pronunciata da Benito Mussolini, che a sua volta l'aveva copiata. Quella frase ha fatto il giro del mondo grazie a Twitter e all'account che l'ha caricata, traducendola in inglese, che si chiama "ilduce2016" e come foto di profilo ha la faccia dello stesso Mussolini con i capelli del magnate americano. Per Lorenzon, però, la polemica non può cancellare le origini di quella frase che si trovano nella Marca al tempo della Prima Guerra Mondiale, aFagarè della Battaglia, per la precisione. “Donald Trump - spiega l'assessore provinciale - ha fatto conoscere a tutto il mondo una celebre e storica frase scritta da un nostro valoroso soldato sul muro di una casa a Fagarè durante la battaglia del Solstizio nel giugno del 1918”. Muro che poi è stato trasportato nel sacrario militare di Fagarè, dove riposano le spoglie di oltre 10mila caduti, tra i quali anche quelle di un soldato americano.