Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/165: TWENTY DOUBLE CUP, LA RYDER VENETA

Tra sport e goliardia, i "Rossi" si aggiudicano la seconda edizione della gara


VENEZIA - Una competizione speciale, festosa, trascinante! Due gruppi di amici, abituati a sfottersi goliardicamente quando giocano a Golf, dopo una partita a Jesolo lo scorso anno, hanno avuto l’idea di provar a cimentarsi in gara a squadre, al fine che le rispettive derisioni trovassero...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/164: THE MASTERS , SERGIO GARCIA ╚ IL MIGLIORE DEI "MAESTRI"

Nel prestigioso major di Augusta, primo trionfo dello spagnolo


AUGUSTA (USA) - Siamo al primo dei quattro tornei stagionali di maggior spicco nella stagione golfistica maschile: i 4 Majors. Il Masters è torneo dal fascino antico, il più rilevante; dal 6 al 9 aprile se ne gioca l’edizione 81, sulle consuete 72 buche. È infatti l'unico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/163: IL CHALLENGE AIGG DIAVOLINA 2017 PRENDE IL VIA DAL MARCO SIMONE

L'ospitalitÓ di Laura Biagiotti e della figlia Lavinia per l'esordio del circuito dei giornalisti golfisti


ROMA - Come ogni anno, ha tappe importanti il challenge AIGG Diavolina. Questa laziale ne è il debutto, nella consueta due giorni romana, sicuramente considerevole. Oggi siamo al “Marco Simone” a Roma, proseguirà domani al “Terre dei Consoli” nel viterbese, per successivamente far tappa al “Bologna” e a “Le Fonti” in Emilia Romagna, a “Punta Ala” e “Terme di Saturnia” in Toscana, a “Cà della Nave” e “Montecchia” in Veneto, al “Colline del Gavi” e “Villa Carolina” in Piemonte, e a “Bergamo” e “Villa d’Este” in Lombardia. Oltre a questo giro d’Italia, c’è l’Alpen Cup in tre tappe nei GC di Asiago,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

la rubrica dedicati ai circoli golfistici a cura di Paolo Pilla

CAMPI DA GOLF/11: GOLF CLUB VILLA D'ESTE

Tra lago di Como e Prealpi, il top per gli appassionati


TREVISO - Riprendendo a parlare dei campi da golf italiani, ne estraiamo oggi uno dalla lista dei top ten.
Tra questi, un posto d’onore è riservato con certezza a Villa d’Este. Tra i più longevi d’Italia, il suo percorso risale al 1926. Il luogo dove sorge, a dir bello è poco: sulle colline comasche, in mezzo a un bosco ricco di castani e di betulle, a dominare il lago di Montorfano. Da sempre è frequentato da golfisti di ogni parte del mondo, da chi sa apprezzare appieno la raffinatezza del luogo. La sua storia è legata al Grand Hotel Villa d’Este, di cui si può considerare una costola. Furono infatti i proprietari di quel lussuoso albergo, sulle splendide rive del Lago di Como, a pensarne la realizzazione accanto al galoppatoio, ancora nel 1909, per offrire ai raffinati ospiti provenienti da ogni dove, la possibilità di praticare il golf considerato elegante sport di allora. L’evento della grande guerra causò però il ritardo nella messa in scena. A pace ritrovata, fu il conte Alberto Bellinzaghi Locatelli, presidente del comitato per l’organizzazione del progetto, a dar l’incarico all’architetto inglese Peter Gannon di redigere il progetto, che concretizzò il tracciato. L’impegno economico era rilevante, e allora il conte Locatelli invitò i più bei nomi dell’aristocrazia lombarda a sponsorizzare l’opera, con una tassazione di cinquemila lire. Aderirono in ventidue, il tributo valse loro il prestigioso riconoscimento di "socio fondatore perpetuo" del golf. La più bella borghesia amava cimentarsi in questo nuovo sport che permetteva di fare sfoggio della propria abilità, ma fu un trionfo durato soltanto un decennio, perché di nuovo si affacciava lo spettro della guerra. In quel periodo, il Club venne utilizzato nientemeno che per ospitare un battaglione della X Mas della Repubblica di Salò. Alla cessazione, ritornò a essere il punto di riferimento per i benestanti, che in quell’ambiente ritrovavano la spensieratezza nel distacco dalle preoccupazioni.
La Club House di allora, che fu ripresa e ampliata nel ’67, oltre a sale e salette accoglie il ristorante noto per l’immagine di tranquilla e raffinata accoglienza che riserva agli ospiti, e che io stesso ho più volte potuto apprezzare.
Non si contano le importanti competizioni golfistiche che vi hanno avuto luogo, già dai suoi esordi. Nel suo splendido palcoscenico si tennero dodici Open d’Italia (l’ultimo fu vinto da Tiger Woods); si tenne a battesimo il Campionato Internazionale Dilettanti d’Italia Maschile, che in seguito ospitò per molti anni; si sono disputate 39 edizioni del Campionato Internazionale d’Italia Femminile. Ciliegina, Il Circolo ha ospitato la maggiore manifestazione golfistica europea per dilettanti, il “S.Andrews Trophy”.
Un’elegante caratteristica del Club, è la "Double Membership", che permette ai soci dei Circoli di analoga caratura, di godere delle stesse prerogative dei propri.
Per chi conosce la storia del Campo, non c’è bisogno di presentazione, ecco tuttavia gli aspetti più incisivi: Percorso non troppo lungo, Par 69, ma abbastanza complesso. Le buche sono tagliate nel bosco, quindi attenzione ad andare dritti, sennò son guai. La 15 è ritenuta la buca più difficile, ma vorrei dire che un po’ tutto il percorso è abbastanza impegnativo. Il gioco non vede quasi mai i piedi in piano, i green sono piccoli e ben difesi. Le difficoltà del gioco, tuttavia, non fanno che aumentarne il pregio, e la soddisfazione di averlo praticato. Il golfista è accolto da uno scenario meraviglioso, con le Prealpi lombarde che si specchiano sul lago, e la conclusione del percorso in una Club House da favola. Seppur difficile, è certamente tra i più bei Campi su cui io abbia giocato.
C’è un libro d’oro del Circolo. Vi fan bella figura le firma di Re Leopoldo del Belgio, di Edoardo d’Inghilterra, di Alfonso XIII di Spagna, di Costantino di Grecia e di molti altri nomi dell’aristocrazia, dell’industria, dell’arte, del cinema, cui fanno spicco Clarke Gable e Bing Crosby.
Paolo Pilla




Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
25/01/2016 - Campi da golf/10: Golf club le Betulle di Biella
12/01/2016 - Campi da golf/9: Golf Club Jesolo
25/11/2015 - Campi da golf/8: Olgiata
29/07/2015 - Campi da golf/7: Castelconturbia
10/06/2015 - Campi da golf/6: Golf dei Laghi
27/05/2015 - Campi da golf/5: Golf Club Milano
06/05/2015 - Campi da golf/4: il golf club Asiago
24/03/2015 - Campi da golf/3: Le Vigne di Conegliano
24/02/2015 - Campi da golf/2: Castello di Spessa Golf & Country Club
22/01/2015 - Campi da golf/1: G.C. Villa Condulmer
21/01/2015 - Pillole di golf/77: la storia delle regole
14/01/2015 - Pillole di golf/76: la psicologia
07/01/2015 - Pillole di golf/75: ultime leggende metropolitane
17/12/2014 - Pillole di golf/74: leggende sul green
10/12/2014 - Pillole di golf/73: leggende nei bunker