Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Accuse contro tre maestre giudicate "del tutto infondate"

ABUSI ALLA SCUOLA MATERNA: IL CASO È STATO ARCHIVIATO

Stessa sorte per gli 11 denuncianti, accusati di calunnia



TREVISO
– Il caso dei presunti abusi sessuali all'interno della scuola materna di via Belgio a San Paolo, che vedeva indagate tre maestre dell'istituto, è stato archiviato. Il gip Umberto Donà, accogliendo la richiesta del pm e rigettando l'opposizione delle difese degli alunni, ha stabilito che la “notizia di reato appare del tutto infondata e dibattimentalmente insostenibile”. I racconti delle presunte vittime, durante l'incidente probatorio, secondo il giudice non hanno fornito “alcun utile, preciso e concreto elemento” per poter sostenere un'accusa e dallo stesso incidente probatorio non emerge “nessuna loro diretta percezione” in ordine ai reati ipotizzati. Le tre maestre sono dunque del tutto innocenti. E innocenti sono anche gli undici genitori, indagati per calunnia, che avevano sporto denuncia contro le tre donne. Secondo il giudice non è infatti possibile sostenere nemmeno questa ipotesi di reato in quanto i genitori non potevano essere consapevoli che le accuse mosse contro le maestre fossero infondate.