Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/152: IN SUDAFRICA, EDO MOLINARI TRA I PROTAGONISTI

Nella tappa "australe" dell'European Tour si impone l'inglese Storm


Edoardo Molinari, Nino Bertasio e il dilettante romano Philip Geerts, sono gli azzurri impegnati nel torneo BMW South African Open dell’European Tour, combinato con il Sunshine Tour, in atto dal 12 al 15 gennaio. Il Campo di gioco è il Glendower (par 72) di City of Ekurhuleni. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/151: GLI AZZURRI ALLA QUALIFICAZIONE PER IL TOUR ASIATICO

Alle Hawaii via al Pga: nel torneo dei campioni comanda Justin Thomas


Due interessanti manifestazioni in questi giorni, alle Hawaii e in Tailandia: mentre la PGA americana dà il via al torneo riservato ai vincitori della scorsa stagione che segna anche l’inizio del Tour statunitense, gli azzurri Alessandro Tadini (piemontese) e Aron Zemmer (ventiseienne...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/150: IL BILANCIO AZZURRO DI UN ANNO SUI GREEN

Francesco Molinari ancora troppo solo e 4 nuove proette nel Tour


TREVISO - Ha ricevuto pennellate di azzurro da parte dei nostri giocatori, il mondo del professionismo nel 2016; si sono registrati ottimi risultati: di spicco, al consuntivo dell’annata, il trionfo di Francesco Molinari nel 73° Open d’Italia. Altrettanto bene si può dire per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Accuse contro tre maestre giudicate "del tutto infondate"

ABUSI ALLA SCUOLA MATERNA: IL CASO ╚ STATO ARCHIVIATO

Stessa sorte per gli 11 denuncianti, accusati di calunnia



TREVISO
– Il caso dei presunti abusi sessuali all'interno della scuola materna di via Belgio a San Paolo, che vedeva indagate tre maestre dell'istituto, è stato archiviato. Il gip Umberto Donà, accogliendo la richiesta del pm e rigettando l'opposizione delle difese degli alunni, ha stabilito che la “notizia di reato appare del tutto infondata e dibattimentalmente insostenibile”. I racconti delle presunte vittime, durante l'incidente probatorio, secondo il giudice non hanno fornito “alcun utile, preciso e concreto elemento” per poter sostenere un'accusa e dallo stesso incidente probatorio non emerge “nessuna loro diretta percezione” in ordine ai reati ipotizzati. Le tre maestre sono dunque del tutto innocenti. E innocenti sono anche gli undici genitori, indagati per calunnia, che avevano sporto denuncia contro le tre donne. Secondo il giudice non è infatti possibile sostenere nemmeno questa ipotesi di reato in quanto i genitori non potevano essere consapevoli che le accuse mosse contro le maestre fossero infondate.