Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'istituto di credito di Montebelluna passa da "B+" a "B"

STANDARD & POOR'S TAGLIA IL RATING DI VENETO BANCA

Scelta motivata dal "deterioramento del profilo di business"



MONTEBELLUNA
- L'agenzia di rating Standard & Poor's ha tagliato il giudizio su Veneto Banca facendola passare, con outlook negativo, da "B+"a "B", e ha abbassato anche da “CCC-” a “D” il rating su un'emissione obbligazionaria privilegiata da 200 milioni di euro. A renderlo noto è stata la stessa agenzia di rating che ha motivato il taglio con il “recente deterioramento del profilo di business e finanziario” dell'istituto di credito di Montebelluna, che sta subendo “cali del finanziamento, redditività debole e una riduzione della leva finanziaria”. L'outlook negativo riflette principalmente i rischi correlati al successo del completamento delle misure di miglioramento del capitale nei prossimi 12 mesi. L'emissione obbligazionaria è stata invece tagliata a "D" a causa del mancato pagamento da parte della banca dei dividendi sui titoli lo scorso 21 dicembre, come annunciato il 4 dello stesso mese.