Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'istituto di credito di Montebelluna passa da "B+" a "B"

STANDARD & POOR'S TAGLIA IL RATING DI VENETO BANCA

Scelta motivata dal "deterioramento del profilo di business"



MONTEBELLUNA
- L'agenzia di rating Standard & Poor's ha tagliato il giudizio su Veneto Banca facendola passare, con outlook negativo, da "B+"a "B", e ha abbassato anche da “CCC-” a “D” il rating su un'emissione obbligazionaria privilegiata da 200 milioni di euro. A renderlo noto è stata la stessa agenzia di rating che ha motivato il taglio con il “recente deterioramento del profilo di business e finanziario” dell'istituto di credito di Montebelluna, che sta subendo “cali del finanziamento, redditività debole e una riduzione della leva finanziaria”. L'outlook negativo riflette principalmente i rischi correlati al successo del completamento delle misure di miglioramento del capitale nei prossimi 12 mesi. L'emissione obbligazionaria è stata invece tagliata a "D" a causa del mancato pagamento da parte della banca dei dividendi sui titoli lo scorso 21 dicembre, come annunciato il 4 dello stesso mese.