Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND È IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE È IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerà l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Si tratta di un 47enne di Segusino e un 51enne di Pederobba

COLPO IN ABITAZIONE: PRESI I DUE COMPLICI DI CAVARZAN

Accusati di di un furto commesso il 17 febbraio a segusino



VALDOBBIADENE
– I carabinieri di Valdobbiadene hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti dei due presunti complici di Giorgio Cavarzan, arrestato per furto in abitazione il 17 febbraio scorso. Si tratta di Mario Francesconi, 51enne di Pederobba, e di Giorgio Candosin, 47enne di Segusino. I militari avevano sorpreso Cavarzan, in viale Italia a Segusino, allontanarsi dall'abitazione in auto con la refurtiva. In quell'occasione i due complici erano riusciti a darsi alla fuga scappando per i campi. Nonostante le immediate e serrate ricerche i due erano riusciti comunque a sottrarsi all’arresto. Ottenuto il via libera dal gip all'arresto, visto che entrambi erano già noti alle forze dell'ordine, i carabinieri si sono presentati a Caerano di San Marco nell’appartamento in cui avevano trovato rifugio e li hanno arrestati. Ora si trovano rinchiusi nel carcere di Santa Bona e sono stati messia disposizione dell'autorità giudiziaria. Per entrambi l’accusa è di furto aggravato in concorso.