Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/147: NUOVE TECNOLOGIE, DIVERTIMENTO E SOLIDARIETÀ

Due gare speciali con Bags4dream, Fuorilimite e Par 108


MARTELLAGO - Di questi tempi, freddi e umidi, non si avverte un grosso stimolo a partecipare ad una gara di Golf, salvo che l’attrazione non sia generata dalla simpatia degli ospiti. Ecco, le persone e l’armonia tra quest’insieme di associazioni, dedite a far beneficenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Sabato l'assemblea per la trasformazione dell'istituto in spa

OSTACOLI PER LE DELEGHE, L'ALLARME DEGLI AZIONISTI ASSOCIATI BPV

Secondo l'associazione i dipendenti fanno campagna per il sì


VALDOBBIADENE - Gli Azionisti Associati di Banca Popolare di Vicenza denunciano lungaggini e ostacoli per ottenere la documentazione per partecipare all'assemblea del gruppo bancario. L'asisse, in programma sabato, a Gambellara, dovrà decidere sulla trasformazione in spa dell'istituto berico e sull'avvio del percorso per l'aumento di capitale e per la quotazione in Borsa.
"Numerosi azionisti – risparmiatori ci segnalano che recatisi presso le filiali della banca al fine di ottenere l’autentica di firma sulle deleghe a favore di soci - scrive l'associazione in un comunicato - i funzionarie e/o i dipendenti della banca frappongono innumerevoli difficoltà e procedono con non richieste spiegazioni finalizzate ad indurre il socio ad esprimere un voto favorevole alla trasformazione in s.p.a., all’aumento del capitale, all’entrata in borsa". Secondo l'organizazione in taluni casi si arriva a chiedere di votare sì "affinchè i dipendenti non perdano il posto di lavoro".
Gli Azionisti associati sostengono da tempo la possibilità di evitare il passaggio in spa. "Tale sgradevolissima situazione - continua la nota - evidenzia il dramma che stanno vivendo in questo momento i dipendenti della banca e dimostra, ancora una volta, l’inadeguatezza dell’attuale dirigenza di Banca Popolare di Vicenza che non ha saputo né dare corrette direttive comportamentali né adeguata informazione che consentissero ai dipendenti di affrontare con accettabile serenità questo difficilissimo momento. L’associazione, pur biasimando il sopra descritto comportamento dei dipendenti, si asterrà dall’attivare azioni di sorta onde non aggravare il disagio che questi stanno vivendo".
Non si tratta comunque dell'unica difficoltà incontrata dai soci, secondo l'associazione guidata dall'avvocato Andrea Arman: "Ci viene anche segnalato che molti soci, specialmente anziani, non hanno ancora ricevuto la documentazione che consente la partecipazione all’assemblea e che questi vengono invitati telefonicamente a presentarsi presso gli sportelli bancari per il ritiro. L’associazione invita i vertici di Banca Popolare di Vicenza ad attivarsi immediatamente affinchè tutti i soci entrino in possesso, rimanendo al proprio domicilio, della documentazione idonea alla partecipazione all’assemblea del 5 marzo".