Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/147: NUOVE TECNOLOGIE, DIVERTIMENTO E SOLIDARIETÀ

Due gare speciali con Bags4dream, Fuorilimite e Par 108


MARTELLAGO - Di questi tempi, freddi e umidi, non si avverte un grosso stimolo a partecipare ad una gara di Golf, salvo che l’attrazione non sia generata dalla simpatia degli ospiti. Ecco, le persone e l’armonia tra quest’insieme di associazioni, dedite a far beneficenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Domenica 6 marzo ad Asolo prima data della rassegna Centorizzonti

ASCANIO CELESTINI AL TEATRO DUSE CON LAIKA

L'attore impersona un Gesù cieco...che ascolta il mondo


Sarà Ascanio Celestini con il suo ultimo spettacolo “Laika” (che ha debuttato al Teatro Vascello di Roma lo scorso 16 novembre) ad inaugurare la prima parte del programma, denominato “Teatri”, della IV edizione di Centorizzonti “PerAmore”. Domenica 6 marzo alle 18.00 al Teatro “Eleonora Duse” di Asolo, toccherà all’istrionico attore romano, ma anche regista cinematografico, scrittore, drammaturgo dare il via al secondo triennio del progetto in rete di teatro musica danza per la valorizzazione culturale di territori, che vede nel 2016 il coinvolgimento di 16 Comuni trevigiani e bellunesi.

Nella cornice dello splendido Teatro “Eleonora Duse”, risalente alla fine del Settecento e ricavato in quella che fu la sala del trono del cinquecentesco Castello di Caterina Cornaro, Ascanio Celestini, uno dei maggiori esponenti della seconda generazione del teatro di narrazione, calcherà la scena accompagnato dalla fisarmonica di Gianluca Casadei, capace di evocare atmosfere popolari e raffinate, e dalla voce fuoricampo di Alba Rohrwacher, portando in scena un Gesù improbabile, che si confronta coi propri dubbi e le proprie paure.
Con il suo sguardo critico ad alta tensione, Celestini ci porta in un monolocale di periferia, affacciato sul parcheggio di un supermercato: lì troviamo Gesù, mandato tra gli uomini non per salvarli, non per redimerli, ma solo per osservarli. Proprio per questo è cieco e a raccontargli quello spicchio asfaltato di mondo che si può vedere dalla finestra è un apostolo, Pietro, che parla con la voce fuoricampo di Alba Rohrwacher. Con la carica di energia scenica che lo contraddistingue, Celestini, narra di come il crollo delle ideologie stia erodendo anche le religioni, osservandole attraverso gli occhi senza vista di un povero Cristo. E, come è nel suo stile, prevale il sociale sullo spirituale, l'umano sul sovrumano.

Abbonamenti e biglietti. Per chi desidera seguire in modo assiduo il programma Centorizzonti 2016 sono disponibili l’Abbonamento Teatri (7 spettacoli con posto numerato) o il Carnet Teatri (5 spettacoli a scelta con posto numerato), prenotabili fino al 5 marzo e acquistabili alla Fornace dell’Innovazione di Asolo (si veda il sito www.echidnacultura.it per date e orari) e al Teatro Duse di Asolo domenica 6 marzo dalle 16.00 alle 17.00.

La prevendita dei singoli biglietti, iniziata lunedì 22 febbraio, è attiva da lunedì al venerdì presso i 33 sportelli Credito Trevigiano Bcc, con posto numerato e senza sovrapprezzo (www.creditotrevigiano.it), e ogni sabato successivo fino al termine del programma, dalle 10,30 alle 12,30 alla Fornace dell’Innovazione di Asolo. Inoltre le biglietterie sono aperte nei giorni in calendario, da un’ora prima dello spettacolo. I residenti di tutti i Comuni della rete hanno diritto al biglietto ridotto, mentre sono previste numerose altre convenzioni per l’accesso agevolato.