Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Interventi dei vigili del fuoco in tutta la Marca per il maltempo

CON LA PIOGGIA TORNA L'INCUBO FRANE NELLA MARCA

A Cison di Valmarino smottamento di 8 metri d'altezza


CISON DI VALMARINO - Torna la pioggia e torna anche l'incubo frane nella Marca. Il maltempo degli ultimi giorni, infatti, ha provocato diversi smottamenti in varie zone della Marca, soprattutto nelle colline della Pedemontana e della fascia settentrionale della provincia. L'episodio più grave a Cison di Valmarino, dove una massa di fango e terra, con un fronte di circa 4 metri ed un'altezza di 8 metri, intorno alle 19 di sabato, ha invaso parte della provinciale SP4, tra le frazioni di Mura e Tovena. La piccola frana si è staccata dalla sovrastante antica via Maestra: per evitare ogni rischio, anche considerando le pessime condizioni meteo in quel momento, è stato istituito un senso unico alternato. La situazione è comunque tornata alla normalità verso le 23. Sul posto i vigili del fuoco, i carabinieri e gli operai del servizio strade della Provincia,  insieme al sindaco di Cison di Valmarino, Cristina Pin.
I pompieri, comunque, sono stati impegnati per tutto il pomeriggio di sabato in vari interventi a causa del maltempo.
Nonostante la tregua nella mattinata di domenica, peratro, in considerazione della situazione meteorologica attesa e delle previsioni emesse da Arpav, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione Veneto ha prolungato dalle 14 di oggi alle 14 di domani, lunedì 7 marzo, lo stato di attenzione per criticità idraulica e idrogeologica su buona parte del territorio.
In particolare la criticità idraulica riguarda la i corsi d'acqua principali dei bacini Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone; Basso Brenta-Bacchiglione; Livenza-Lemene-Tagliamento, mentre è sotto osservazione anche la rete secondaria nei bacini  Alto Piave; Piave Pedemontano; Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone; Basso Brenta-Bacchiglione; Basso Piave-Sile-Bacino Scolante in Laguna; Livenza-Lemene-Tagliamento. Lo stato di attenzione per criticità geologica, invece, vale per Alto Piave; Piave Pedemontano; Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone; Basso Brenta-Bacchiglione.