Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/178: LIGNANO OPEN, IL 6░ APPUNTAMENTO DELL'ITALIAN PRO TOUR 2017

Primo l'austriaco Markus Habeler con 200 colpi, 16 sotto Par


LIGNANO - È tornata al Golf Club Lignano questo importante appuntamento. Anticipato mercoledì 19 luglio da una speciale Pro Am, ha preso il via in grande stile sul tracciato friulano, il Lignano Open, sesto torneo dell’Italian Pro Tour 2017; fa parte del circuito di gare...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/177: I GIORNALISTI GOLFISTI SONO SALITI IN MONTAGNA

Ad Asiago, Petersberg e St. Vigil l'"Alps tour" dell'Aigg


TREVISO - Per il secondo anno consecutivo, con l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti ci siamo concessi un trio di gare di montagna su mete belle e impegnative, in Veneto e in Alto Adige: il Golf Asiago nell’altipiano dei Sette Comuni, il Petersberg a Monte San Pietro - Nova...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/176: IN PORTOGALLO IL CAMPIONATO EUROPEO DI GOLF PARALIMPICO

Tra i protagonisti azzurri anche Pietro Andrini di Ca' della Nave


QUINTA DO LAGO - È talvolta impressionante pensare a dove può arrivare l’essere umano con la propria volontà. Persone portatrici di gravissimi handicap, come la cecità, che riescono a praticare determinate discipline sportive, financo lo sci. In questo caso...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Interventi dei vigili del fuoco in tutta la Marca per il maltempo

CON LA PIOGGIA TORNA L'INCUBO FRANE NELLA MARCA

A Cison di Valmarino smottamento di 8 metri d'altezza


CISON DI VALMARINO - Torna la pioggia e torna anche l'incubo frane nella Marca. Il maltempo degli ultimi giorni, infatti, ha provocato diversi smottamenti in varie zone della Marca, soprattutto nelle colline della Pedemontana e della fascia settentrionale della provincia. L'episodio più grave a Cison di Valmarino, dove una massa di fango e terra, con un fronte di circa 4 metri ed un'altezza di 8 metri, intorno alle 19 di sabato, ha invaso parte della provinciale SP4, tra le frazioni di Mura e Tovena. La piccola frana si è staccata dalla sovrastante antica via Maestra: per evitare ogni rischio, anche considerando le pessime condizioni meteo in quel momento, è stato istituito un senso unico alternato. La situazione è comunque tornata alla normalità verso le 23. Sul posto i vigili del fuoco, i carabinieri e gli operai del servizio strade della Provincia,  insieme al sindaco di Cison di Valmarino, Cristina Pin.
I pompieri, comunque, sono stati impegnati per tutto il pomeriggio di sabato in vari interventi a causa del maltempo.
Nonostante la tregua nella mattinata di domenica, peratro, in considerazione della situazione meteorologica attesa e delle previsioni emesse da Arpav, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione Veneto ha prolungato dalle 14 di oggi alle 14 di domani, lunedì 7 marzo, lo stato di attenzione per criticità idraulica e idrogeologica su buona parte del territorio.
In particolare la criticità idraulica riguarda la i corsi d'acqua principali dei bacini Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone; Basso Brenta-Bacchiglione; Livenza-Lemene-Tagliamento, mentre è sotto osservazione anche la rete secondaria nei bacini  Alto Piave; Piave Pedemontano; Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone; Basso Brenta-Bacchiglione; Basso Piave-Sile-Bacino Scolante in Laguna; Livenza-Lemene-Tagliamento. Lo stato di attenzione per criticità geologica, invece, vale per Alto Piave; Piave Pedemontano; Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone; Basso Brenta-Bacchiglione.