Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitą coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Interventi dei vigili del fuoco in tutta la Marca per il maltempo

CON LA PIOGGIA TORNA L'INCUBO FRANE NELLA MARCA

A Cison di Valmarino smottamento di 8 metri d'altezza


CISON DI VALMARINO - Torna la pioggia e torna anche l'incubo frane nella Marca. Il maltempo degli ultimi giorni, infatti, ha provocato diversi smottamenti in varie zone della Marca, soprattutto nelle colline della Pedemontana e della fascia settentrionale della provincia. L'episodio più grave a Cison di Valmarino, dove una massa di fango e terra, con un fronte di circa 4 metri ed un'altezza di 8 metri, intorno alle 19 di sabato, ha invaso parte della provinciale SP4, tra le frazioni di Mura e Tovena. La piccola frana si è staccata dalla sovrastante antica via Maestra: per evitare ogni rischio, anche considerando le pessime condizioni meteo in quel momento, è stato istituito un senso unico alternato. La situazione è comunque tornata alla normalità verso le 23. Sul posto i vigili del fuoco, i carabinieri e gli operai del servizio strade della Provincia,  insieme al sindaco di Cison di Valmarino, Cristina Pin.
I pompieri, comunque, sono stati impegnati per tutto il pomeriggio di sabato in vari interventi a causa del maltempo.
Nonostante la tregua nella mattinata di domenica, peratro, in considerazione della situazione meteorologica attesa e delle previsioni emesse da Arpav, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione Veneto ha prolungato dalle 14 di oggi alle 14 di domani, lunedì 7 marzo, lo stato di attenzione per criticità idraulica e idrogeologica su buona parte del territorio.
In particolare la criticità idraulica riguarda la i corsi d'acqua principali dei bacini Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone; Basso Brenta-Bacchiglione; Livenza-Lemene-Tagliamento, mentre è sotto osservazione anche la rete secondaria nei bacini  Alto Piave; Piave Pedemontano; Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone; Basso Brenta-Bacchiglione; Basso Piave-Sile-Bacino Scolante in Laguna; Livenza-Lemene-Tagliamento. Lo stato di attenzione per criticità geologica, invece, vale per Alto Piave; Piave Pedemontano; Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone; Basso Brenta-Bacchiglione.