Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il cadavere ritrovato in una casa abbandonata a Conegliano

CLOCHARD TROVATO MORTO: ACCOLTELLATO E BRUCIATO

La vittima uccisa con diversi colpi di coltello alla schiena



CONEGLIANO
- Il cadavere di un clochard, con evidenti segni di bruciature, è stato rinvenuto all'interno di uno stabile abbandonato alle porte di Conegliano, in via Chiavallotti. Gli uomini della Squadra Mobile di Treviso non hanno dubbi: si è trattato di un omicidio. Sul posto si è precipitato anche il pm di turno Francesca Torri, per rendersi conto di persona di cosa possa essere accaduto. Fin da subito sembrava infatti che ci fossero elementi fondati per sospettare che la morte dell'uomo, Ion Stanciu, 43enne senza fissa dimora, fosse stata violenta. Il cadavere era supino, e soltanto quando il medico legale lo ha girato si sono viste ferite da arma da taglio alla schiena. Il 43enne è stato colpito più volte e poi, per cancellare le tracce, l'assassino o gli assassini gli hanno dato fuoco, coprendolo di rifiuti. Ancora sconosciuto il movente. Il decesso risalirebbe comunque a tre giorni fa. La Polizia ha intanto interrogato per ore due persone, le ultime ad aver visto Ion Stanciu in vita: si tratta di un tunisino e un italiano, che per diversi mesi giravano per Conegliano assieme alla vittima.