Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il cadavere ritrovato in una casa abbandonata a Conegliano

CLOCHARD TROVATO MORTO: ACCOLTELLATO E BRUCIATO

La vittima uccisa con diversi colpi di coltello alla schiena



CONEGLIANO
- Il cadavere di un clochard, con evidenti segni di bruciature, è stato rinvenuto all'interno di uno stabile abbandonato alle porte di Conegliano, in via Chiavallotti. Gli uomini della Squadra Mobile di Treviso non hanno dubbi: si è trattato di un omicidio. Sul posto si è precipitato anche il pm di turno Francesca Torri, per rendersi conto di persona di cosa possa essere accaduto. Fin da subito sembrava infatti che ci fossero elementi fondati per sospettare che la morte dell'uomo, Ion Stanciu, 43enne senza fissa dimora, fosse stata violenta. Il cadavere era supino, e soltanto quando il medico legale lo ha girato si sono viste ferite da arma da taglio alla schiena. Il 43enne è stato colpito più volte e poi, per cancellare le tracce, l'assassino o gli assassini gli hanno dato fuoco, coprendolo di rifiuti. Ancora sconosciuto il movente. Il decesso risalirebbe comunque a tre giorni fa. La Polizia ha intanto interrogato per ore due persone, le ultime ad aver visto Ion Stanciu in vita: si tratta di un tunisino e un italiano, che per diversi mesi giravano per Conegliano assieme alla vittima.