Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/197: IL RITORNO DI TOGER WOODS

Il campione di nuovo sul green nel "Torneo degli eroi"


NASSAU - Un evento atteso, e da molti auspicato: il fuoriclasse Tiger Woods 41enne di Cypress (California), si rimette in gioco. È sceso in campo dal 30 novembre al 3 dicembre all’Albany Golf Course (par 72) di Nassau, a New Providence sulle isole Bahamas, praticamente a casa sua,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/196: AD ALICANTE LA SFIDA ITALIA - SPAGNA DEI GIORNALISTI

Vincono gli iberici, ma è festa per tutti


ALICANTE (SPA) - Ad Alicante, il match “Periodistas España-Italia”, la tradizionale sfida dei giornalisti spagnoli nostri antagonisti, in un clima di grande amicizia. È il più cordiale e allegro tra gli incontri internazionali che nella stagione vede i giornalisti...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ad accusare la banda cinque prostitute che si sono ribellate

RACKET DELLE LUCCIOLE: SEDICI ANNI DI CONDANNE

Sette le persone accusate di sfruttamento della prostituzione



PREGANZIOL
– Sedici anni di condanne per la prima tranche del processo contro il racket delle lucciole. Il gup angelo Mascolo ha inflitto 5 anni e 4 mesi a Petrit Gjini, albanese di 27 anni, e a Simona Mirabela Dragan, 22enne romena, e ha accolto il patteggiamento a 4 anni di Eduard Gjini, 24enne albanese considerato il capo della banda assieme al fratello Edmond, e a un anno e 8 mesi di Daniele Mastrella, 44 anni. Stralciate le posizioni di altre tre persone, che verranno giudicate nei prossimi mesi. Per l'accusa l'organizzazione controllava e sfruttava almeno una quindicina di lucciole lungo la Pontebbana e il Terraglio e ognuna di loro avrebbe pagato una sorta di "affitto" della postazione da 250 euro alla settimana per ottenere protezione.