Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/152: IN SUDAFRICA, EDO MOLINARI TRA I PROTAGONISTI

Nella tappa "australe" dell'European Tour si impone l'inglese Storm


Edoardo Molinari, Nino Bertasio e il dilettante romano Philip Geerts, sono gli azzurri impegnati nel torneo BMW South African Open dell’European Tour, combinato con il Sunshine Tour, in atto dal 12 al 15 gennaio. Il Campo di gioco è il Glendower (par 72) di City of Ekurhuleni. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/151: GLI AZZURRI ALLA QUALIFICAZIONE PER IL TOUR ASIATICO

Alle Hawaii via al Pga: nel torneo dei campioni comanda Justin Thomas


Due interessanti manifestazioni in questi giorni, alle Hawaii e in Tailandia: mentre la PGA americana dà il via al torneo riservato ai vincitori della scorsa stagione che segna anche l’inizio del Tour statunitense, gli azzurri Alessandro Tadini (piemontese) e Aron Zemmer (ventiseienne...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/150: IL BILANCIO AZZURRO DI UN ANNO SUI GREEN

Francesco Molinari ancora troppo solo e 4 nuove proette nel Tour


TREVISO - Ha ricevuto pennellate di azzurro da parte dei nostri giocatori, il mondo del professionismo nel 2016; si sono registrati ottimi risultati: di spicco, al consuntivo dell’annata, il trionfo di Francesco Molinari nel 73° Open d’Italia. Altrettanto bene si può dire per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Vedelago, incontro promosso da Confagricoltura e Cia

I PRODUTTORI DI LATTE VENETI: "COSTRETTI A VENDERE LE VACCHE"

Prezzi inferiori ai costi di produzione, stalle a rischio


VEDELAGO - La rabbia dei produttori di latte va in scena poco distante dalle sale di lettura e dagli scaffali con i libri. Sono arrivati dalla Marca, ma anche da altre province venete nella biblioteca di Vedelago per l'incontro- dibattito organizato da Confagricoltura e Cia sul settore lattiero. Per gli imprenditori del comparto si fa sempre più grave l'emergenza dei prezzi di vendita del latte alla stalla, inferiori ai costi di produzione. "Produrre un litro di latte in Veneto costa 48.50 centesimi, a noi lo pagano 35. E siamo tra i fortunati, perchè in altre zone c'è chi ne riceve 30", spiega Stefania Bellan, titolare insieme al marito di un'aziend a Vascon di Carbonera.
Sotto accusa finiscono le industrie del settore di trasformazione, ma anche la politica con il rimpallo di responsabilità tra Regione, Stato e Unione europea e l'incapacità di tutelare in concreto il valore del prodotto italiano. Dopo la recente fine del regime delle quote, la liberalizzazione non ha migliorato la situazione. Anzi, denunciano gli allevatori, si fa sempre più pesante la concorrenza di importazioni di latte dall'estero, a costi ben inferiori grazie a normative meno stringenti. Dalle associazioni promotrici dell'incontro si punta all'aggregazione dei produttori per poter disporre di una maggior forza contrattuale con gli acquirenti. E tra gli interventi non manca qualche frecciata alla Coldiretti, altra organizzazione del mondo rurale, accusata di non voler fare fronte comune.
Intanto, come rivela Ulisse Paccagnan, imprenditori di Silea, alcuni produttori hanno persino tentato di vendere le vacche e chiudere l'attività, ma anche i prezzi degli animali sono ormai crollati.

Galleria fotograficaGalleria fotografica