Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Luca Zaia: "Abbiamo compiuto un gesto di rispetto e di civiltà"

CERVI BLOCCATI IN CANSIGLIO, VIA AL SALVATAGGIO

Gli animali rifocillati con del fieno dal corpo forestale dello Stato


BELLUNO - “Voglio pubblicamente ringraziare gli uomini di Veneto Agricoltura, del Corpo Forestale dello Stato e della Polizia Provinciale di Belluno per aver risposto con grande rapidità e condivisione alla mia richiesta di intervento per salvare il branco di cervi del Cansiglio rimasto isolato e privo di cibo a causa della neve”. Ha parole di stima e di gratitudine il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, per gli operatori intervenuti tempestivamente a fornire il fieno necessario all’alimentazione degli animali, ai quali le recinzioni impediscono di spostarsi nelle aree dell’altopiano dove è possibile trovare del cibo. Un’operazione che lo stesso presidente ha disposto venga effettuata sino a che la situazione non si sarà normalizzata, superando l’emergenza causata dalle abbondanti nevicate dell’ultimo periodo. “Abbiamo compiuto un gesto di rispetto e di civiltà – sottolinea Zaia – oltre che di salvaguardia di un patrimonio faunistico che considero prezioso per il Cansiglio”.