Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND È IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE È IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerà l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, era decollato da Venezia, inutile l'atterraggio a Monaco

MALORE IN VOLO, MUORE SOMMELIER DI 48 ANNI

Massimiliano Galeazzi lavorava da quattro anni a Edimburgo


TREVISO - E' stato colto da un malore mentre si trovava in aereo, su un volo Easyjet che da Venezia era diretto a Edimburgo, dove da quattro anni lavorava come sommelier dell''enoteca del "Restaurant & wine bar Divino". A perdere la vita, mercoledì mattina, un sommelier trevigiano di 48 anni, Massimiliano Galeazzi. Dopo il malore il personale di bordo ha tentato inutilmente di rianimarlo con il defibrillatore ma quando il velivolo ha fatto uno scalo d'urgenza a Monaco per l'uomo ormai non c'era più nulla da fare. Massimiliano lascia il padre Arno, maresciallo in pensione del 51° Stormo, la mamma Michela, la moglie, la sorella Lisa e le due nipoti Martina e Gaia.