Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Magistrati convocati a Roma dal guardasigillli Orlando

TRIBUNALI SOTTO ORGANICO, PROMESSI DEI RINFORZI

Dalla Costa: "Il ministero aprirÓ un tavolo permanente"


TREVISO - "Per fortuna è stata riconosciuta la nostra difficoltà a Treviso e in generale di tutto il distretto giudiziario del Veneto". Il procuratore Michele Dalla Costa non nasconde un certo ottimismo dopo l'incontro con il guardasigilli Andrea Orlando in merito alla situazione di difficoltà dei tribunali del Veneto. Presenti a Roma i sette procuratori e i sette presidenti dei tribunali del distretto giudiziario veneto che hanno chiesto maggiori risorse, anche a livello di personale amministrativo oltre che di magistrati. Le istanze sono state recepite e il ministro Orlando ha promesso rinforzi, anche se non sono stati stabiliti tempi e modalità. Ma l'incontro pare sia stato il primo di una serie di confronti dato che il tavolo con il ministero della Giustizia sarà permanente.

Galleria fotograficaGalleria fotografica