Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Convincente successo di Treviso su una Proger che poco ha potuto

NON C'╚ PARTITA, TVB SCHIACCIA CHIETI 84-50

Grande protagonista Andrea Ancellotti, doppia doppia per lui


TREVISO - Tranquilla vittoria della De' Longhi su Chieti, e conferma del primo posto.  È Ty Abbott a sbloccare il punteggio con un morbido jumper dai sei metri, poi Fabi e Fantinelli cominciano a regalare spettacolo con un bellissimo gioco a due. La difesa alza le barricate e quando Ancellotti fa due su due ai liberi è già 6-0 dopo due minuti e mezzo di gioco. Galli sceglie la difesa a zona per togliere brio all’attacco trevigiano, e la scelta paga i suoi dividendi quando la difesa è schierata. In attacco però, a parte la tripla di Monaldi, Chieti è ben poca cosa, con cinque punti a bersaglio in altrettanti minuti. E cinque sono i punti consecutivi di capitan Fabi, che con i suoi bengala dalla distanza infiamma il Palaverde. Entrano prima Negri e Rinaldi, poi Moretti, ma il punteggio si congela sul 13-7 per tre minuti, fino al fallo subito da Negri sul tentativo da tre punti. L’esterno bolognese ne mette due, poi gli risponde Piccoli con un canestro da due con cui termina il primo quarto di gioco.

La seconda frazione si apre nel segno delle due torri trevigiane, Rinaldi e Ancellotti: sono loro i quattro punti consecutivi con cui TVB tocca per la prima volta la doppia cifra di vantaggio (19-9). E, dopo il tiro libero di Armwood, sono ancora i lunghi di casa, con un canestro a testa, a dilatare sempre più il divario. E quando capitan Fabi trova la sua seconda tripla (già 10 punti al 15’) per gli abruzzesi sono dolori, che diventano sempre più allarmanti dopo il bis di Powell. La Proger continua con il suo ritmo da un punto al minuto in attacco, mentre in difesa soffre la migliore circolazione di palla del quintetto trevigiano e soprattutto la verve dei lunghi, di caratura decisamente superiore. Gira tutto perfettamente a Treviso: al festival della tripla si iscrive anche Fantinelli, il tabellone dice 36-19. Un libero di Sergio da una parte e soprattutto la bomba di Fabi dall’altra chiudono il secondo quarto sul 39-20 per TVB, con il risultato finale che sembra già ipotecato, in virtù soprattutto di una netta supremazia a rimbalzo (28-13, 11 solo per Ancellotti).

Si potrebbe pensare ad un calo fisiologico nella ripresa, ma non è così: Fantinelli riprende il bombardamento dalla distanza, Powell e Ancellotti aggiungono altri tre punti e in un amen è 45-20 per Treviso. La partita inizia a scivolare via senza particolari sussulti, con i padroni di casa che ritoccano progressivamente il massimo vantaggio fino al +37 del 30’. L’ultimo quarto è una passerella, c’è spazio anche per Busetto e De Zardo in un quintetto “verde” assieme a Malbasa e Moretti, con l’unica eccezione di Tommy Rinaldi, e allora lo spettacolo è tutto per gli oltre cinquemila del Palaverde, che anche questa domenica sono venuti a sostenere i propri beniamini.

DE' LONGHI-PROGER 84-50
DE’ LONGHI: Fantinelli 8 (1/1, 2/2), Abbott 7 (2/4, 1/2), Fabi 13 (2/4, 3/5), Powell 10 (3/5, 1/3), Ancellotti 12 (5/6 da 2); Moretti 6 (1/5, 0/4), De Zardo 3 (1/1 da 2), Malbasa 7 (3/4 da 2), Busetto 0 (0/1 da 3), Rinaldi 12 (3/7, 2/2), Negri 6 (2/4 da 2). All.: Pillastrini

PROGER: Monaldi 8 (0/5, 2/6), Lilov 15 (6/13, 1/6), Sergio 9 (1/2, 0/4), Armwood 8 (2/6, 0/3), Vedovato 6 3(5/ da 2); Piazza 2 (1/2,0 1/), Piccoli 2 (1/2, 0/1). NE: Allegretti, Marchetti, Sipala, De Martino. All.: Galli

ARBITRI: Galasso, Solfanelli, Sansone

NOTE: pq 15-9, sq 39-20, tq 67-30. Tiri liberi: De’ Longhi 11/16, Proger 13/23. Rimbalzi: De’ Longhi 11+39 (Ancellotti 3+13), Proger 6+18 (Armwood 1+8). Assist: De’ Longhi 25 (Fantinelli 7), Proger 6 (Armwood 3). Usc. 5 falli: nessuno. Spettatori: 5022.

Gli altri risultati:

Bondi Ferrara-Dinamica MN            68- 77
OraSì Ravenna-Eternedile BO         74- 66
Bawer MT-MecEnergy Roseto         85-105
Remer Treviglio-A.Costa Imola       84- 80
Centr.Latte BS-Alma Trieste          80- 59
Betulline Jesi-Europromotion L.      74- 77
Tezenis VR-Recanati                     74- 83

La classifica:
            
Dinamica MN       36   Eternedile BO      26
De' Longhi TV     36   Alma Trieste       26
Centr.Latte BS    34   Bondi Ferrara      24
A.Costa Imola     32   Proger Chieti       20
MecEnergy Ros.   32   EuropromotionL. 18
OraSì Ravenna     28   Betulline Jesi      16
Remer Treviglio    28   Recanati            12
Tezenis VR          26   Bawer Matera     6