Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
CAMPI DA GOLF/15: GOLF CLUB PUNTA ALA

Sulla costa della Maremma un percorso impegnativo e spettacolare


PUNTA ALA - Da sempre la Toscana è conosciuta per essere una splendida regione. Si arriva in Maremma, e la cosa ha, per certi aspetti, una connotazione ancora maggiore. A sud del golfo di Follonica troviamo Castiglione della Pescaia, e subito si arriva a Punta Ala, un tempo chiamata...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/169: SPETTACOLO E INNOVAZIONE: È GOLFSIXES

A Londra, l'European Tour sperimenta una nuova formula


LONDRA - Al Centurion Club di St. Albands, a Londra, l’evento inaugurale di questo rivoluzionario agone, il “GolfSixes”, che assegna un premio di un milione di euro. Con tale torneo Keith Pelley, il ceo del Tour Europeo, intende rinnovare un po’ gli schemi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/168: FESTA IN PIAZZA A MARTELLAGO CON IL GOLF

Anche lo sport protagonista nella tradizionale manifestazione nella cittadina veneziana


MARTELLAGO - Martellago è una cittadina dell’entroterra veneziano vocata e particolarmente attenta al settore primario, l’agricoltura. Gli abitanti sono laboriosi, e attaccati alle memorie del passato. Nel 1945, alla fine del disastroso conflitto mondiale, entrò in uso per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Impegnate nello spegnimento quattro squadre dei vigili del fuoco

GORGO: ROGO DISTRUGGE CASA COLONICA

Ignote le cause dell'incendio di domenica sera


GORGO AL MONTICANO - Ci sono volute quattro ore di lavoro da parte dei vigili del fuoco per domare un incendio divampato verso le 20 di ieri in via Boschette a Gorgo al Monticano: ad essere divorata dalle fiamme una vecchia casa colonica su tre piani, di un'ampiezza di circa 200 mq e che comprende anche una ex stalla. Ad andare distrutto un solaio e parte del tetto con travi in legno. Sul posto, oltre a quattro squadre dei vigili del fuoco, sono intervenuti anche i carabinieri di Oderzo. La struttura è di proprietà di un'azienda agricola di Mansuè. Ancora non del tutto chiare le cause dell'incendio: impossibile per ora escludere il dolo.