Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/157: IN MALESIA TRIONFA IL "QUASI ITALIANO" ZANOTTI

Tra gli azzurri bene Manassero e Paratore, "tagliato" Molinari


Prova impegnativa, per Nino Bertasio, Edoardo Molinari, Renato Paratore e Matteo Manassero, gli azzurri impegnati al Saujana G&CC di Kuala Lumpur in Malesia, nel torneo dell’European Tour organizzato dal 9 al 12 febbraio in collaborazione con Asian Tour. In palio c’erano 2.810.000...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/156: SERGIO GARCIA ╚ IL MIGLIORE AL DESERT CLASSIC

A Dubai grandi nomi e... neve, delude Tiger Woods


DUBAI - Dal 2 al 5 febbraio, l’evento dell’European Tour che ha visto la partecipazione di Tiger Woods, e cui prendevano parte anche gli azzurri Matteo Manassero, Renato Paratore e Nino Bertasio. All’Emirates GC di Dubai Par 72. A difendere il titolo, era l’inglese Danny...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/155: I 25 ANNI DEL CLUB "I SALICI" DI TREVISO

Tra gli eventi per l'anniversario anche una Lousiana a due


TREVISO - Domenica 29 gennaio è partita la prima delle gare di corollario, al festeggio delle nozze d’argento che il Golf Club "I Salici" di Treviso celebra quest’anno: una gara di coppia, Louisiana a due. Ho avuto l’opportunità di partecipare anch’io, ed...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, il giovane era ospite dello zio a Mogliano

DERUBA SUL TRENO DUE TIFOSI DELLA ROMA, INCASTRATO DALLE TELECAMERE

Denunciato un 18enne romano, indagine-lampo della polfer


TREVISO - Durante il viaggio in treno tra Roma e Treviso ne aveva approfittato per derubare dello zaino una 41enne e del figlio 18enne che erano diretti a Udine per assistere alla partita Udinese-Roma. Il bottino? Due sciarpe giallorosse, il portafogli che conteneva una ventina di euro, un cellulare e i biglietti per il match di campionato. Il ladro non aveva fatto i conti con le telecamere di videosorveglianza della stazione ferroviaria di Treviso che lo avevano immortalato mentre svuotava lo zaino e poi saliva, con la refurtiva, a bordo di un'auto, quella di un suo zio che vive a Mogliano ed era venuto a prenderlo.
A finire nei guai un ragazzo di appena 18 anni, originario di Roma come le sue “vittime”: il giovane era stato mandato dai genitori nella Marca proprio perchè cominciasse a rigare dritto. L'indagine-lampo della polizia ferroviaria di Treviso e di Pordenone, dove era stata presentata domenica mattina la denuncia da parte della 41enne e del figlio, ha permesso di recuperare interamente la refurtiva. Il soggiorno dei due tifosi romanisti si è concluso nel migliore dei modi; pur non avendo materialmente il biglietto, grazie alla denuncia, hanno potuto assistere al match dello stadio Friuli.