Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, il giovane era ospite dello zio a Mogliano

DERUBA SUL TRENO DUE TIFOSI DELLA ROMA, INCASTRATO DALLE TELECAMERE

Denunciato un 18enne romano, indagine-lampo della polfer


TREVISO - Durante il viaggio in treno tra Roma e Treviso ne aveva approfittato per derubare dello zaino una 41enne e del figlio 18enne che erano diretti a Udine per assistere alla partita Udinese-Roma. Il bottino? Due sciarpe giallorosse, il portafogli che conteneva una ventina di euro, un cellulare e i biglietti per il match di campionato. Il ladro non aveva fatto i conti con le telecamere di videosorveglianza della stazione ferroviaria di Treviso che lo avevano immortalato mentre svuotava lo zaino e poi saliva, con la refurtiva, a bordo di un'auto, quella di un suo zio che vive a Mogliano ed era venuto a prenderlo.
A finire nei guai un ragazzo di appena 18 anni, originario di Roma come le sue “vittime”: il giovane era stato mandato dai genitori nella Marca proprio perchè cominciasse a rigare dritto. L'indagine-lampo della polizia ferroviaria di Treviso e di Pordenone, dove era stata presentata domenica mattina la denuncia da parte della 41enne e del figlio, ha permesso di recuperare interamente la refurtiva. Il soggiorno dei due tifosi romanisti si è concluso nel migliore dei modi; pur non avendo materialmente il biglietto, grazie alla denuncia, hanno potuto assistere al match dello stadio Friuli.