Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/166: I GIORNALISTI GOLFISTI SI SFIDANO IN EMILIA

Il Challenge Aigg fa tappa al club Le Fonti e Bologna


BOLOGNA - Siamo in Emilia, per la terza e quarta tappa del Challenge Aigg Diavolina, e la prima giornata è al Club “Le Fonti”. Ci affacciamo ai piedi dell’appennino tosco emiliano in comune di Castel San Pietro Terme, appena un po’ a est di Bologna sulla storica Via...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/165: TWENTY DOUBLE CUP, LA RYDER VENETA

Tra sport e goliardia, i "Rossi" si aggiudicano la seconda edizione della gara


VENEZIA - Una competizione speciale, festosa, trascinante! Due gruppi di amici, abituati a sfottersi goliardicamente quando giocano a Golf, dopo una partita a Jesolo lo scorso anno, hanno avuto l’idea di provar a cimentarsi in gara a squadre, al fine che le rispettive derisioni trovassero...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/164: THE MASTERS , SERGIO GARCIA ╚ IL MIGLIORE DEI "MAESTRI"

Nel prestigioso major di Augusta, primo trionfo dello spagnolo


AUGUSTA (USA) - Siamo al primo dei quattro tornei stagionali di maggior spicco nella stagione golfistica maschile: i 4 Majors. Il Masters è torneo dal fascino antico, il più rilevante; dal 6 al 9 aprile se ne gioca l’edizione 81, sulle consuete 72 buche. È infatti l'unico...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO Tragedia a Colle Umberto, in un'abitazione di via dei Cinti

GARAGE IN FIAMME: MARITO E MOGLIE MUOIONO SOFFOCATI

Le vittime, 80enni, sono Emilio Alpago e Antonietta Siracusa


COLLE UMBERTO - Sono stati avvelenati dal fumo, soffocati nel sonno a causa di un incendio che è divampato nel garage che si trova al pianterreno della loro villetta in via dei Cinti, a Colle Umberto. Questa l'atroce fine di una coppia di anziani coniugi, Emilio Alpago e Antonietta Siracusa, marito e moglie, di 80 e 75 anni. La tragedia si è consumata all'alba, verso le 5.20 del mattino. Da una prima ricostruzione dei vigili del fuoco di Conegliano e Vittorio Veneto, giunti sul posto con diversi mezzi, le fiamme hanno avvolto un Lancia Musa e un'altra vettura che erano posteggiate nell'autorimessa e il fumo ha poi invaso l'appartamento che si trova al piano superiore, saturandolo.
A dare l'allarme è stato il figlio dei due anziani, Gianni, un carabiniere di 45 anni in servizio a Rio Pusteria, in provincia di Bolzano. L'uomo, risvegliato da alcuni rumori, è sceso di corsa: pensava inizialmente si trattasse dei ladri.
Uscendo il militare ha inavvertitamente chiuso la porta dell'abitazione; una volta sceso si è trovato di fronte ad un incendio che ha inutilmente cercato di domare, senza riuscirci e senza poter più raggiungere i genitori in casa. Il 45enne, bloccato dal fumo e dal fuoco, non ha potuto far altro che dare l'allarme e attendere i soccorsi. I vigili del fuoco giunti sul posto hanno spento le fiamme ma i genitori del carabiniere, quando sono stati raggiunti, erano già privi di vita. Anche il figlio, sotto chock, è stato invece ricoverato all'ospedale di Conegliano per un principio di intossicazione ma non sarebbe tuttavia in pericolo di vita. Sul posto sono giunti anche i carabinieri che hanno svolto gli accertamenti del caso. "Il loro figlio non si dà pace, continua a dire: è colpa mia, è colpa mia": questo quanto riferisce il sindaco di Colle Umberto, Edoardo Scarpis, che così è intervenuto ai nostri microfoni.