Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/156: SERGIO GARCIA ╚ IL MIGLIORE AL DESERT CLASSIC

A Dubai grandi nomi e... neve, delude Tiger Woods


DUBAI - Dal 2 al 5 febbraio, l’evento dell’European Tour che ha visto la partecipazione di Tiger Woods, e cui prendevano parte anche gli azzurri Matteo Manassero, Renato Paratore e Nino Bertasio. All’Emirates GC di Dubai Par 72. A difendere il titolo, era l’inglese Danny...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/155: I 25 ANNI DEL CLUB "I SALICI" DI TREVISO

Tra gli eventi per l'anniversario anche una Lousiana a due


TREVISO - Domenica 29 gennaio è partita la prima delle gare di corollario, al festeggio delle nozze d’argento che il Golf Club "I Salici" di Treviso celebra quest’anno: una gara di coppia, Louisiana a due. Ho avuto l’opportunità di partecipare anch’io, ed...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/154: IL PGA TOUR INGRANA LA QUINTA

Nel torneo in California brilla anche Francesco Molinari


Dopo il brillante finale di stagione 2016 alle Hawaii, Francesco Molinari inizia il 2017 partecipando, dal 19 al 22 gennaio al Careerbuilder Challenge, con cui il PGA Tour ha portato il gioco in California allo Stadium di La Quinta, che ha ben tre percorsi: lo Stadium Course, il Nicklaus Tournament...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO Tragedia a Colle Umberto, in un'abitazione di via dei Cinti

GARAGE IN FIAMME: MARITO E MOGLIE MUOIONO SOFFOCATI

Le vittime, 80enni, sono Emilio Alpago e Antonietta Siracusa


COLLE UMBERTO - Sono stati avvelenati dal fumo, soffocati nel sonno a causa di un incendio che è divampato nel garage che si trova al pianterreno della loro villetta in via dei Cinti, a Colle Umberto. Questa l'atroce fine di una coppia di anziani coniugi, Emilio Alpago e Antonietta Siracusa, marito e moglie, di 80 e 75 anni. La tragedia si è consumata all'alba, verso le 5.20 del mattino. Da una prima ricostruzione dei vigili del fuoco di Conegliano e Vittorio Veneto, giunti sul posto con diversi mezzi, le fiamme hanno avvolto un Lancia Musa e un'altra vettura che erano posteggiate nell'autorimessa e il fumo ha poi invaso l'appartamento che si trova al piano superiore, saturandolo.
A dare l'allarme è stato il figlio dei due anziani, Gianni, un carabiniere di 45 anni in servizio a Rio Pusteria, in provincia di Bolzano. L'uomo, risvegliato da alcuni rumori, è sceso di corsa: pensava inizialmente si trattasse dei ladri.
Uscendo il militare ha inavvertitamente chiuso la porta dell'abitazione; una volta sceso si è trovato di fronte ad un incendio che ha inutilmente cercato di domare, senza riuscirci e senza poter più raggiungere i genitori in casa. Il 45enne, bloccato dal fumo e dal fuoco, non ha potuto far altro che dare l'allarme e attendere i soccorsi. I vigili del fuoco giunti sul posto hanno spento le fiamme ma i genitori del carabiniere, quando sono stati raggiunti, erano già privi di vita. Anche il figlio, sotto chock, è stato invece ricoverato all'ospedale di Conegliano per un principio di intossicazione ma non sarebbe tuttavia in pericolo di vita. Sul posto sono giunti anche i carabinieri che hanno svolto gli accertamenti del caso. "Il loro figlio non si dà pace, continua a dire: è colpa mia, è colpa mia": questo quanto riferisce il sindaco di Colle Umberto, Edoardo Scarpis, che così è intervenuto ai nostri microfoni.