Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e università coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il 29enne ha donato gli organi, la sua foto sui profili Facebook

SABATO A MONIGO L'ADDIO A "KOBY" ALÒ

Dopo le esequie un concerto al campetto del Sacro Cuore


TREVISO - Si svolgeranno sabato mattina alle 10 presso la chiesa parrocchiale di Monigo i funerali di Christopher Alò, il ragazzo trevigiano di 29 anni morto all'alba di lunedì scorso in un tragico incidente stradale a Istrana mentre si stava recando a lavoro, in sella al suo scooter. I famigliari hanno firmato ieri il nullaosta per la donazione degli organi del ragazzo, soprannominato dagli amici “Koby”, per la sua passione per il basket e soprattutto il suo mito, la stella Nba, Kobe Bryant. Gli amici, dopo il funerale religioso, verso le 11, si raduneranno sabato mattina al campetto di basket della parrocchia del Sacro Cuore: è qui che Christopher amava giocare e, come ricorda qualcuno, dare spettacolo con triple a ripetizione. Questa commemorazione sarà a base di musica, hip hop soprattutto, il genere preferito dal 29enne, ma sarà presente anche un gruppo gospel che giungerà appositamente da Vicenza. Saranno inoltre stampati dei cartelloni e dei volantini con un'immagine di “Koby”, incorniciata e con la scritta “In loving memory of Christopher Alò”. La stessa foto che capeggia su decine di profili Facebook degli amici del ragazzo. 
"Vi ringraziamo per essergli stati amici in ogni momento della sua vita, bello o brutto che fosse -scrivono in una nota i famigliari di "Koby"- Non piangiamo la sua mancanza, ma festeggiamo in suo onore, come lui avrebbe voluto. Vogliamo ricordarlo con un’ aforisma del suo idolo preferito che portava nell’anima: “Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.” Mamma Floriana e tutti i suoi cari vi ringraziano per l’affetto che state dimostrando in questo momento".