Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/165: TWENTY DOUBLE CUP, LA RYDER VENETA

Tra sport e goliardia, i "Rossi" si aggiudicano la seconda edizione della gara


VENEZIA - Una competizione speciale, festosa, trascinante! Due gruppi di amici, abituati a sfottersi goliardicamente quando giocano a Golf, dopo una partita a Jesolo lo scorso anno, hanno avuto l’idea di provar a cimentarsi in gara a squadre, al fine che le rispettive derisioni trovassero...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/164: THE MASTERS , SERGIO GARCIA ╚ IL MIGLIORE DEI "MAESTRI"

Nel prestigioso major di Augusta, primo trionfo dello spagnolo


AUGUSTA (USA) - Siamo al primo dei quattro tornei stagionali di maggior spicco nella stagione golfistica maschile: i 4 Majors. Il Masters è torneo dal fascino antico, il più rilevante; dal 6 al 9 aprile se ne gioca l’edizione 81, sulle consuete 72 buche. È infatti l'unico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/163: IL CHALLENGE AIGG DIAVOLINA 2017 PRENDE IL VIA DAL MARCO SIMONE

L'ospitalitÓ di Laura Biagiotti e della figlia Lavinia per l'esordio del circuito dei giornalisti golfisti


ROMA - Come ogni anno, ha tappe importanti il challenge AIGG Diavolina. Questa laziale ne è il debutto, nella consueta due giorni romana, sicuramente considerevole. Oggi siamo al “Marco Simone” a Roma, proseguirà domani al “Terre dei Consoli” nel viterbese, per successivamente far tappa al “Bologna” e a “Le Fonti” in Emilia Romagna, a “Punta Ala” e “Terme di Saturnia” in Toscana, a “Cà della Nave” e “Montecchia” in Veneto, al “Colline del Gavi” e “Villa Carolina” in Piemonte, e a “Bergamo” e “Villa d’Este” in Lombardia. Oltre a questo giro d’Italia, c’è l’Alpen Cup in tre tappe nei GC di Asiago,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Unindustria conferma il sostegno all'imprenditore bolognese

PRESIDENZA CONFINDUSTRIA, TREVISO SI SCHIERA CON VACCHI

La presidente Piovesana: "Esprime bene le istanze del Nordest"


TREVISO - Unindustria Treviso conferma il suo sostegno ad Alberto Vach, nella corsa alla presidenza nazinale di Confindustria. Lo ha ribadito la presidente degli industriali della Marca, dopo aver partecipato a Roma al Consiglio generale dell'associazione nazionale, in cui Vacchi e l'altro candidato Vincenzo Boccia, hanno presentato i loro programmi. “Da questo incontro – dichiara la presidente Piovesana – la scelta per Alberto Vacchi, già espressa dal Consiglio Direttivo di Unindustria Treviso nei giorni scorsi, risulta confermata, e confortata, da quanto lo stesso candidato ci ha presentato oggi. Il suo profilo ci aveva convinto nel momento della scelta, ed è quello di un imprenditore alla guida di una grande azienda di manifattura avanzata, innovativa e internazionalizzata, con esperienza associativa legata al territorio e alla propria categoria produttiva. Una persona, quindi, che bene esprime le istanze delle imprese del Nord Est".
Vacchi è titolare di un'azienda, la Ima, nei pressi di Bologna, specializzata nella progettazione e nella realizzazione di macchinari per il settore alimentare, delel bevante e della cosmetica. Le sue idee hanno convinto gli imprenditori trevigiani:"Abbiamo conosciuto un programma per il futuro della nostra associazione all’insegna della concretezza, della visione, della volontà di cambiamento, consapevoli dell’autentica sfida che le nostre imprese dovranno affrontare nei prossimi anni - sottolinea la leader di Unindustria -. Con ancor maggiore convinzione lo consideriamo l’interprete migliore per la guida di Confindustria nei prossimi anni. In sintesi, sosteniamo Confindustria e per questo sosteniamo Alberto Vacchii". A favore dell'imprenditore emiliano si sono schierate anche le associazioni industriali di Padova e Belluno, mentre Venezia, Vicenza e Verona appoggiano Boccia, salernitano, attivo nel settore delle arti grafiche, già presidente della Piccola e media impresa di Confindustria. Ora il 31 marzo, il Consiglio generale è chiamato a scegliere tra i due il presidente designato, la cui elezione dovrà essere ratificata dall'assemblea di Confindustria nell'assemblea del 25 maggio.