Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/147: NUOVE TECNOLOGIE, DIVERTIMENTO E SOLIDARIETÀ

Due gare speciali con Bags4dream, Fuorilimite e Par 108


MARTELLAGO - Di questi tempi, freddi e umidi, non si avverte un grosso stimolo a partecipare ad una gara di Golf, salvo che l’attrazione non sia generata dalla simpatia degli ospiti. Ecco, le persone e l’armonia tra quest’insieme di associazioni, dedite a far beneficenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, la replica del primo cittadino a "La vita del popolo"

EDITORIALE DELLA CURIA, MANILDO: "UN CONTRIBUTO AL DIBATTITO"

"Credo si debbano distinguere i ruoli e le competenze"


TREVISO - “Raccolgo l'editoriale della vita del popolo come un contributo importante al dibattito, un'occasione di riflessione importante sui temi che da sempre mi stanno a cuore e che proprio con la Curia condivido: il dialogo, l’accoglienza, la tolleranza, il valore della famiglia come modello centrale e positivo. Un contributo importante per continuare a lavorare proprio sui temi dell’accoglienza e della famiglia - dichiara il sindaco di Treviso Giovanni Manildo - Credo anche però che si debbano distinguere i ruoli e le competenze: l'amministrazione comunale rappresenta tutti i cittadini ed è questo il criterio che ci guida nelle scelte. Ricordo lo slogan della mia campagna elettorale: “Sarò il sindaco di tutti i trevigiani’, mai come oggi questo slogan si conferma vero.
La coerenza dell’amministrazione sta proprio nel provare a costruire azioni che siano a tutela di tutti i cittadini. E sono certo che questo tutti i cattolici lo comprenderanno. Va poi detto - sottolinea il sindaco - che un conto è la battaglia per i diritti, come quella portata avanti dal disegno di legge Cirinnà o la consegna di un riconoscimento a una professionista che molto ha fatto per la nostra città come la dottoressa Rando, e un altro decidere di patrocinare un'iniziativa che deve essere espressione dell’intera città ed è per questo che sul punto la discussione è ancora aperta. Ricordo che la giunta non ha patrocinato iniziative legate al family day, ma una manifestazione pensata per la festa del papà. Quando gli organizzatori hanno cambiato le carte in tavola era troppo tardi per ritirarlo".