Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e università coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il Riesame ha rigettato il ricorso della guardia giurata

ASSALTO AL BLINDATO: SCHISANO RIMANE IN CARCERE

E' accusato di essere complice della banda che agì al Lando



PREGANZIOL
- Il tribunale del Riesame di Venezia ha rigettato il ricorso presentato da Gianluca Schisano, la guardia giurata accusata di peculato e simulazione di reato perchè ritenuta complice dei banditi che avevano assaltato il 15 luglio scorso nel parcheggio dell'Iperlando di Preganziol un furgone portavalori della Civis, fuggendo con un bottino di 728 mila euro. Il 37enne originario del napoletano ma residente a Villorba rimane dunque rinchiuso nel carcere di Santa Bona. Schisano, anche se di fronte al gip nel corso dell'interrogatorio di garanzia si era avvalso della facoltà di non rispondere, tramite il suo legale, l'avvocato Carlo Cianci, aveva respinto le accuse dicendosi del tutto estraneo ai fatti e sostenendo di essere davvero la vittima della rapina.