Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, avviata la profilassi per i famigliari e gli amici

MENINGITE, DONNA 30ENNE IN TERAPIA INTENSIVA

E' stata ricoverata domenica scorsa, ora è fuori pericolo


TREVISO - Febbre che sale altissima, fino a 40°, e mal di testa sempre più intenso, lancinante. Sono questi i sintomi con cui, domenica mattina, una donna di circa 30 anni, di Preganziol, si è dovuta rivolgere al pronto soccorso dell'ospedale Ca' Foncello di Treviso. Gli esami clinici non hanno lasciato spazio a dubbi e il responso è stato raggelante: si trattava di meningite, una forma batterica. La 30enne è stata subito ricoverata nel reparto di terapia intensiva del nosocomio trevigiano: la situazione appariva allarmante. Dal giorno del ricovero la donna, grazie alle cure dei medici, è in lenta ma costante ripresa, non è più in pericolo di vita e ha ripreso conoscenza. Il decorso ospedaliero durerà ancora qualche giorno. In via cautelare i medici hanno disposto che l'intero nucleo famigliare della donna fosse sottoposto a profilassi.
Stessa sorte toccherà agli amici che hanno frequentato la 30enne nelle serate antecedenti al ricovero, soprattutto di giovedì e venerdì. Secondo il personale sanitario infatti la paziente potrebbe aver contratto l'infezione in uno dei locali da lei frequentato ma questa, per ora, è ancora un'ipotesi. Sabato mattina la donna si era sentita male mentre stava facendo la spesa al supermercato: prima la febbre che saliva altissima, poi il dolore sempre più intenso al capo e quindi la decisione di andare in pronto soccorso e verificare quando le stava accadendo. Al Ca' Foncello la scoperta di aver contratto la meningite, fortunatamente in una forma non particolarmente aggressiva.