Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/147: NUOVE TECNOLOGIE, DIVERTIMENTO E SOLIDARIETÀ

Due gare speciali con Bags4dream, Fuorilimite e Par 108


MARTELLAGO - Di questi tempi, freddi e umidi, non si avverte un grosso stimolo a partecipare ad una gara di Golf, salvo che l’attrazione non sia generata dalla simpatia degli ospiti. Ecco, le persone e l’armonia tra quest’insieme di associazioni, dedite a far beneficenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Le parole della portavoce del centro sociale, Gaia Righetto

I RAGAZZI DEL "DJANGO" IN VIAGGIO VERSO IDOMENI

In un furgone abiti, cibo, medicinali destinati ai migranti


TREVISO - A Idomeni, uno sperduto villaggio al confine tra Grecia e Macedonia, sono 12mila i migranti, uomini, donne e bambini, bloccati alla frontiera: sono in condizioni igienico sanitarie spaventose, con poco cibo, acqua. Mancano anche le cose più essenziali. E' qui, in questa sperduta località dei Balcani, che tra qualche giorno giungerà un furgone di aiuti organizzato dal centro sociale Django di Treviso. Sono sei i ragazzi che partiranno questa notte per questo lungo e avventuroso viaggio che da Treviso proseguirà fino ad Ancona per poi, via traghetto, raggiungere i Balcani.
Nel mezzo che i giovani del “Django” hanno noleggiato sono presenti vestiti di vario tipo, scarbe, giacche abiti ma anche medicinali, generi alimentari, pannolini, assorbenti, tende e perfino giocattoli per i bambini. Si tratta di materiale raccolto grazie alla generosità di molti trevigiani.

Ai nostri microfoni queste le parole della portavoce del centro sociale “Django”, Gaia Righetto.