Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
CAMPI DA GOLF/15: GOLF CLUB PUNTA ALA

Sulla costa della Maremma un percorso impegnativo e spettacolare


PUNTA ALA - Da sempre la Toscana è conosciuta per essere una splendida regione. Si arriva in Maremma, e la cosa ha, per certi aspetti, una connotazione ancora maggiore. A sud del golfo di Follonica troviamo Castiglione della Pescaia, e subito si arriva a Punta Ala, un tempo chiamata...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/169: SPETTACOLO E INNOVAZIONE: ╚ GOLFSIXES

A Londra, l'European Tour sperimenta una nuova formula


LONDRA - Al Centurion Club di St. Albands, a Londra, l’evento inaugurale di questo rivoluzionario agone, il “GolfSixes”, che assegna un premio di un milione di euro. Con tale torneo Keith Pelley, il ceo del Tour Europeo, intende rinnovare un po’ gli schemi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/168: FESTA IN PIAZZA A MARTELLAGO CON IL GOLF

Anche lo sport protagonista nella tradizionale manifestazione nella cittadina veneziana


MARTELLAGO - Martellago è una cittadina dell’entroterra veneziano vocata e particolarmente attenta al settore primario, l’agricoltura. Gli abitanti sono laboriosi, e attaccati alle memorie del passato. Nel 1945, alla fine del disastroso conflitto mondiale, entrò in uso per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La sfida nasce nella cultura contadina a metÓ Ottocento

A PASQUA SI RINNOVA LA TRADIZIONE DELLA RIGH╚A

Cinquemila uova giÓ pronte per sfidarsi su nove campi di gioco


VITTORIO VENETO – Cantieri aperti per le righèe e già oltre 5 mila uova sono pronte. I volontari della Comunità Ludica della Righèa sono al lavoro per preparare i campi da gioco che dal giorno di Pasqua, domenica 27 marzo, e fino al 3 aprile ospiteranno le sfide a suon di uova sode dipinte fatte rotolare nel catino di argilla, terra e sassi, costruito con dovizia di particolari tecnici dai maestri della righèa. E’ il gioco della tradizione pasquale che fonda le sue radici nella cultura contadina di metà Ottocento e che oggi unisce le generazioni.
Qualche campo è già pronto ed operativo: alla righèa realizzata al Campus Scolastico Santa Giovanna d’Arco di via del Fante, a Vittorio Veneto, si gioca già da qualche giorno. Alunni ed insegnanti hanno portato a scuola la tradizione pasquale, gioco che metteranno ora a disposizione di tutti. Al Parco San Valentino di Cozzuolo righèa pure costruita ed ora è in corso la decorazione del campo. Nelle prossime ore partiranno i lavori per realizzare la rigolana (così viene chiamato il gioco nel coneglianese) che dominerà la centralissima piazza Cima a Conegliano, mentre sabato pomeriggio come tradizione i volontari realizzeranno la righèa di Borgo San Pierin a Scomigo.
Si gioca a Vittorio Veneto nel quartiere di Ceneda al Bar Duomo (in piazza Giovanni Paolo I), a Casa Baccichetti (in via Enrico Toti) e alla scuola Santa Giovanna d’Arco (in via del Fante); a Cozzuolo presso la righèa allestita all’interno del Parco San Valentino (in via Grazioli); a San Giacomo di Veglia nella corte del Borgo Al Ponte e a Carpesica nella suggestiva cornice di Borgo Pretura. Rigolana a Conegliano nella centralissima Piazza Cima, ai piedi del municipio, e nella frazione di Scomigo, precisamente a Borgo San Pierin. Infine a San Vendemiano si gioca in località Cosniga.
La tradizione vuole che nel giorno di Pasquetta, Lunedì dell’Angelo, i sindaci dei comuni che ospitano l’Andar per borghi a visitar righèe si sfidino sul campo da gioco della righèa. Quest’anno sarà la righèa di Piazza Cima, curata dall’associazione Dama Castellana, ad ospitare lunedì 28 marzo alle 15 il match a suon di uova sode tra sindaci.
L'associazione Insieme per Ceneda ha fatto rinascere, a partire dagli anni Novanta, la tradizione della righèa. Ora la porta avanti grazie ai volontari che costruiscono le righèe, accolgono i visitatori e conservano il rituale: sono la Comunità Ludica della Righèa. Oltre ad Insieme per Ceneda ne fanno parte: associazione San Valentino, associazione Sant'Elena, Giovani San Vendemiano, Borgo al Ponte, Famiglie di Borgo Pretura, Casa Baccichetti, Dama Castellana, Bar Duomo a Ceneda e Campus Scolastico Santa Giovanna d’Arco.
L’Andar per borghi a visitar righèe rientra tra gli eventi ufficiali del Conegliano Valdobbiadene – Regione del Prosecco Superiore docg eletto Città Europea del Vino 2016.
Nell’Alta Marca Trevigiana dalla domenica di Pasqua fino a quella successiva, con clou nel giorno di Pasquetta, tutti giocano a righèa o rigolana come viene chiamata nel Coneglianese. Bambini e nonni, famiglie e giovani si ritrovano nei campi da gioco per cimentarsi in un gioco semplice, genuino e che unisce tutti. Ciascun giocatore è munito di uova sode dipinte, così da personalizzarle, che a turno vengono fatte rotolare nella righèa. Lo scopo è colpire le uova avversarie, ammaccandole senza però danneggiare la propria, o far raggiungere al proprio uovo la monetina che si trova nel campo, che così viene vinta. La righèa viene costruita con sassi, sabbia, creta e terra ed è un’arte che viene pure tramandata. Le regole di gioco sono semplici e per chi non le conosce ci sarà modo di trovare, presso ciascun campo da gioco, dei volontari disposti ad insegnare il gioco. Come tutti i giochi c’è anche un arbitro, il ranzinier, che con un apposito bastone (ranzìn) recupera le uova dalla righèa.