Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Raid nella notte: due bar, un ristorante e la scuola materna di Ponzano

LADRI AL NEGOZIO VINTAGE, RUBATE DUE AFFETTATRICI

Colpo da 10mila euro a Silea, al "Marylin" di via Lanzaghe


SILEA - Due affettatrici del noto marchio “Berkel”, del valore complessivo di circa 10mila euro. Questo il bottino che ignoti hanno rubato all'interno del negozio di oggetti vintage “Marylin” di via Lanzaghe, a Silea. I ladri sono entrati in azione nella notte tra mercoledì e giovedì, qualche minuto dopo l'una: dopo aver scassinato con un piede di porco la porta principale i malviventi sono entrati all'interno prendendo le due affettatrici.
I ladri, caricata la refurtiva a bordo di un'auto station wagon, si sono dileguati rapidamente mentre stava suonando il sistema d'allarme: un residente della zona, affacciandosi dalla sua abitazione, li ha visti distintamente. L'intero blitz dei ladri è stato immortalato dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza del negozio: ad agire due persone, uno incappucciato e un complice con il volto travisato da un passamontagna. Un furto analogo venne commesso lo scorso 9 marzo a Badoere, all'interno della macelleria “Libralesso”: anche in questo frangente i ladri si appropriarono di due affettatrici della Berkel che erano in esposizione. Su entrambi gli episodi, commessi forse dalla stessa banda, indagano i carabinieri di Treviso.

Altri furti si sono verificati in provincia nella notte. A finire nel mirino il bar “Capo Horn” di via Roma a Onè di Fonte, il bar "Milan" di Nervsa in piazza la Piave e la trattoria “Isetta” di Cimadolmo: in entrambi i casi i malviventi, penetrati nei locali, hanno svuotato il contenuto delle slot machines presenti. Stessa sorte anche per una lavanderia self service di via Trento e Trieste a Castelcucco. In tutto i furti hanno portato ad un bottino di diverse migliaia di euro.

La scorsa notte ignoti, dove avere forzato la porta antipanico, si sono inoltre introdotti all’interno della scuola materna “Santa Maria degli Angeli” di Ponzano, in via Livello, e hanno asportato la somma di 2.500 euro custoditi in una cassettina nascosta dentro un armadio, a sua volta forzato.