Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In due a processo per estorsione e truffa continuata

"DODICIMILA EURO AL MESE O NON LAVORERETE PIÙ"

Vittime due ditte terziste della Stefanel, anche lei parte civile



PONTE DI PIAVE
- Facevano gonfiare le fatture a due ditte che effettuavano lavori di stiratura per la Stefanel spa dietro la minaccia di far troncare il rapporto di lavoro con il colosso dell'abbigliamento. Una condotta che avrebbe fruttato a un imprenditore 59enne di Montebelluna e a un 52enne di Ponzano Veneto oltre 560 mila euro in circa 9 anni. Dodicimila euro al mese, che si sarebbero divisi, a danno sia dei titolari delle due ditte che della stessa Stefanel spa. I due uomini (il secondo era un dipendente della Stefanel e responsabile per la gestione dei terzisti) si trovano sotto processo per estorsione e truffa continuata. Oltre alla Procura, contro di loro si sono schierati però anche le due persone offese e la Stefanel spa: costituitisi parti civili, chiedono i primi un risarcimento di un milione e 300 mila euro mentre i secondi di 600 mila. La vicenda risale al 2004 e si sarebbe protratta fino al 2012.