Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/157: IN MALESIA TRIONFA IL "QUASI ITALIANO" ZANOTTI

Tra gli azzurri bene Manassero e Paratore, "tagliato" Molinari


Prova impegnativa, per Nino Bertasio, Edoardo Molinari, Renato Paratore e Matteo Manassero, gli azzurri impegnati al Saujana G&CC di Kuala Lumpur in Malesia, nel torneo dell’European Tour organizzato dal 9 al 12 febbraio in collaborazione con Asian Tour. In palio c’erano 2.810.000...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/156: SERGIO GARCIA ╚ IL MIGLIORE AL DESERT CLASSIC

A Dubai grandi nomi e... neve, delude Tiger Woods


DUBAI - Dal 2 al 5 febbraio, l’evento dell’European Tour che ha visto la partecipazione di Tiger Woods, e cui prendevano parte anche gli azzurri Matteo Manassero, Renato Paratore e Nino Bertasio. All’Emirates GC di Dubai Par 72. A difendere il titolo, era l’inglese Danny...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/155: I 25 ANNI DEL CLUB "I SALICI" DI TREVISO

Tra gli eventi per l'anniversario anche una Lousiana a due


TREVISO - Domenica 29 gennaio è partita la prima delle gare di corollario, al festeggio delle nozze d’argento che il Golf Club "I Salici" di Treviso celebra quest’anno: una gara di coppia, Louisiana a due. Ho avuto l’opportunità di partecipare anch’io, ed...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, perseguitava una ristoratrice del centro storico

ARRESTATO PER STALKING, EVADE DAI DOMICILIARI

Artigiano 44enne sorpreso dai militari durante un controllo


TREVISO - Mercoledì pomeriggio era stato arrestato dai carabinieri per stalking nei confronti di una ristoratrice del centro storico di Treviso che ormai da tempo perseguitava. Ieri è finito nuovamente in manette per evasione dagli arresti domiciliari e stamani il giudice del tribunale di Treviso, convalidando l'arresto, ne ha confermato la misura cautelare. Protagonista di questi episodi un artigiano trevigiano di 44 anni, con precedenti di polizia alle spalle. L'episodio che aveva fatto scattare il primo arresto dell'uomo era avvenuto mercoledì verso le 15. All'ennesimo rifiuto di una 33enne che lavora in un locale in città e di cui si era invaghito, il 44enne è andato su tutte le furie, danneggiando il locale e insultando pesantemente la donna.
L’intervento dei carabinieri era riuscito, inizialmente, a calmare gli animi e l’uomo era stato accompagnato negli uffici di via Cornarotta per essere identificato e denunciato. Nonostante la diffida ricevuta, però, una volta uscito dalla caserma l'artigiano ha pensato bene di tornare nel locale della 33enne, minacciandola di morte. La donna, sconvolta, ha subito allertato i carabinieri che hanno arrestato il 44enne. Il giudice ne aveva disposto gli arresti domiciliari ma venerdì l'uomo è stato pizzicato durante un controllo all'esterno della propria abitazione.