Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/147: NUOVE TECNOLOGIE, DIVERTIMENTO E SOLIDARIETÀ

Due gare speciali con Bags4dream, Fuorilimite e Par 108


MARTELLAGO - Di questi tempi, freddi e umidi, non si avverte un grosso stimolo a partecipare ad una gara di Golf, salvo che l’attrazione non sia generata dalla simpatia degli ospiti. Ecco, le persone e l’armonia tra quest’insieme di associazioni, dedite a far beneficenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, perseguitava una ristoratrice del centro storico

ARRESTATO PER STALKING, EVADE DAI DOMICILIARI

Artigiano 44enne sorpreso dai militari durante un controllo


TREVISO - Mercoledì pomeriggio era stato arrestato dai carabinieri per stalking nei confronti di una ristoratrice del centro storico di Treviso che ormai da tempo perseguitava. Ieri è finito nuovamente in manette per evasione dagli arresti domiciliari e stamani il giudice del tribunale di Treviso, convalidando l'arresto, ne ha confermato la misura cautelare. Protagonista di questi episodi un artigiano trevigiano di 44 anni, con precedenti di polizia alle spalle. L'episodio che aveva fatto scattare il primo arresto dell'uomo era avvenuto mercoledì verso le 15. All'ennesimo rifiuto di una 33enne che lavora in un locale in città e di cui si era invaghito, il 44enne è andato su tutte le furie, danneggiando il locale e insultando pesantemente la donna.
L’intervento dei carabinieri era riuscito, inizialmente, a calmare gli animi e l’uomo era stato accompagnato negli uffici di via Cornarotta per essere identificato e denunciato. Nonostante la diffida ricevuta, però, una volta uscito dalla caserma l'artigiano ha pensato bene di tornare nel locale della 33enne, minacciandola di morte. La donna, sconvolta, ha subito allertato i carabinieri che hanno arrestato il 44enne. Il giudice ne aveva disposto gli arresti domiciliari ma venerdì l'uomo è stato pizzicato durante un controllo all'esterno della propria abitazione.