Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e università coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Carpesica, era compagno di classe di Patrick Breda, morto sabato

SCONVOLTO PER LA MORTE DELL'AMICO SI SUICIDA

Un 17enne, Giulio Milancic si è sparato con il fucile del padre


VITTORIO VENETO - Era rimasto sconvolto, choccato, dalla morte dell'ex compagno di classe e grande amico, Patrick Breda, il 17enne di Codognè che aveva perso la vita sabato scorso in un drammatico incidente stradale a Conegliano. Il giorno seguente, a Pasqua, ha deciso di suicidarsi con un colpo di fucile esploso con l'arma da caccia del padre, nel giardino di casa. A togliersi la vita un ragazzo di Carpesica, Giulio Milacic, 17enne operaio della "Ormet" di Colle Umberto. Il giovane aveva lasciato un ultimo messaggio su Instagram, social su cui era molto conosciuto e poteva conare su quasi 27mila followers: "Dovete preoccuparvi quando qualcuno smette di parlarvi. Le parole di sopportano, i silenzi no". Il dramma si è materializzato domenica, verso le 18, all'interno del giardino della sua abitazione. Quando i famigliari, capito quel che era accaduto, hanno lanciato l'allarme, per il 17enne non c'era ormai più nulla da fare. Sul posto sono giunti i paramedici del Suem118 che non hanno potuto far altro che constatarne la morte. Sull'episodio indagano ora i carabinieri di Vittorio Veneto che hanno posto sotto sequestro il fucile del padre del giovane.