Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni promuove un incontro tra i soci in un Campo da Golf, con l’intento di far chiarezza su qualcosa di particolare emerso nella stagione. Puntualizzare,e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/144: A DUBAI IL DP WORLD TOUR CHAMPIONSHIP

Vince l'inglese Fitspatrick, ad Henrik Stenson la Race to Dubai


DUBAI - Avevamo lasciato i nostri azzurri sull’European Tour al termine del Turkish Airlines Open, con la speranza che Manassero e Paratore conquistassero in Sud Africa la carta per giocare a Dubai. Paratore ce l’ha fatta, e son contento. Manassero no, e mi dispiace. Restano quindi a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Mercoledì 30 ultimo incontro della rassegna "L'arte è contemporanea?"

ARTE E VERITÀ: LA PAROLA AI FILOSOFI

Schopenhauer e Heidegger spiegati da Michele Falaschi


TREVISO - La rassegna filosofica “L’arte è contemporanea?”, organizzata da Pensare il presente, Società Filosofica Trevigiana e associazione culturale Imagonirmia di Elena Mantoni, si conclude mercoledì 30 marzo, ore 18:30, presso l’aula magna del Liceo Artistico di Treviso, con un ultimo appuntamento dal titolo “Arte e Verità”, dedicato a due importanti filosofi: Schopenhauer e Heidegger.
Arte, dunque come “specchio della realtà”? O mera forma di illusione? Espressione della nostra interiorità o dello spirito del nostro tempo? Arte come strumento per conoscere l’autentico e genuino aspetto del mondo? Questi alcuni dei quesiti che stimoleranno la riflessione condotta dal docente Michele Falaschi, cui proverà a rispondere attraverso alcune letture di Schopenhauer e Heidegger, due dei massimi filosofi contemporanei dell’arte.