Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitą coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Riconosciuta la premeditazione a Manuel Palazzo e Lucia Lo Gatto

DELITTO GUALTIERI: 60 ANNI DI CARCERE AI DUE KILLER

La vittima ritrovata dietro il tempio del Canova a Possagno



POSSAGNO
- Trent'anni di reclusione ciascuno. Questa la condanna formulata dal pm di Vicenza Serena Chimichi e inflitta dal gup Roberto Venditti a Manuel Palazzo e Lucia Lo Gatto, i due amanti (lui 27 anni, lei 41, difesi dagli avvocati Fabio Crea e Tiziana Ceschin) chiamati a rispondere di omicidio volontario premeditato e occultamento di cadavere per la morte di Aldo Gualtieri, 39enne di Romano d'Ezzelino. I due sono stati anche condannati a risarcire le due figlie di Gualtieri con una somma di 600 mila euro. La vittima era stata prima stordita e poi uccisa con un violento colpo alla testa il 18 aprile dello scorso anno nell'appartamento del condominio Cristallo di Fellette dove viveva Aldo Gualtieri. Palazzo e la Lo Gatto, dopo aver caricato il corpo in auto e averlo coperto con un telo lasciando le gambe fuoriuscire dal bagagliaio, lo hanno abbandonato lungo una mulattiera alle spalle del Tempio del Canova a Possagno. Il cadavere di Gualtieri, carbonizzato e con il cranio fracassato, era stato rinvenuto in avanzato stato di decomposizione sotto un cumulo di pietre da due boscaioli il 23 aprile, cinque giorni dopo il delitto.