Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/166: I GIORNALISTI GOLFISTI SI SFIDANO IN EMILIA

Il Challenge Aigg fa tappa al club Le Fonti e Bologna


BOLOGNA - Siamo in Emilia, per la terza e quarta tappa del Challenge Aigg Diavolina, e la prima giornata è al Club “Le Fonti”. Ci affacciamo ai piedi dell’appennino tosco emiliano in comune di Castel San Pietro Terme, appena un po’ a est di Bologna sulla storica Via...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/165: TWENTY DOUBLE CUP, LA RYDER VENETA

Tra sport e goliardia, i "Rossi" si aggiudicano la seconda edizione della gara


VENEZIA - Una competizione speciale, festosa, trascinante! Due gruppi di amici, abituati a sfottersi goliardicamente quando giocano a Golf, dopo una partita a Jesolo lo scorso anno, hanno avuto l’idea di provar a cimentarsi in gara a squadre, al fine che le rispettive derisioni trovassero...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/164: THE MASTERS , SERGIO GARCIA ╚ IL MIGLIORE DEI "MAESTRI"

Nel prestigioso major di Augusta, primo trionfo dello spagnolo


AUGUSTA (USA) - Siamo al primo dei quattro tornei stagionali di maggior spicco nella stagione golfistica maschile: i 4 Majors. Il Masters è torneo dal fascino antico, il più rilevante; dal 6 al 9 aprile se ne gioca l’edizione 81, sulle consuete 72 buche. È infatti l'unico...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Boom di ingressi nei servizi, ancora in rosso legno-arredo e moda

PI┘ ASSUNZIONI NEL 2015: "SOLO PER GLI INCENTIVI"

Per la Cgil, mercato del lavoro "drogato" dagli sgravi


TREVISO - Per la prima volta dal 2008 la Marca torna a creare nuovi posti di lavoro: nel 2015 il saldo tra assunzioni e licenziamenti in provincia è attivo per 6.700 unità. E' ancora lontano, tuttavia, il recupero dei quasi 18mila addetti persi dall'inizio della crisi. Tanto più che nei primi mesi del 2016 le assunzioni sono tornate a rallentare. Per questo la Cgil di Treviso mette in guardia dal rischio che il risveglio registrato lo scorso anno sia “drogato” dagli incentivi varati dal governo e già ridotti.
"Quando si creano posti di lavoro è sempre positivo - conferma il segretario provinciale Giacomo Vendrame -. Il motivo reale di questa creazione, però, sta negli incentivi alle assunzioni, un provvedimento limitato nel tempo. La nostra preoccupazione è come consolidare questo aumento, dandogli continuità nel tempo. Ci sono due strumenti per farlo: una vera politica industriale e la modifica della riforma Fornero sulla previdenza, per permettere ai lavoratori più anziani di andare in pensione e aprire posti di lavoro per tutti gli altri". Per sostenere questa seconda misura, Cgil, Cisl e Uil hanno indetto per sabato una mobilitazione nazionale. Delegati, operartori ed iscritti trevigiani prenderanno parte alla manifestazione regionale, in programma a Venezia in mattinata e conclusa dal comizio di Susanna Camusso, segretaria nazionale della Cgil, in campo Santa Margherita.
A trainare in positivo il bilancio tra ingressi ed uscite dal mercato del lavoro sono soprattutto i servizi, in attivo per quasi 4.600 posizioni. La conferma di un sempre più marcato spostamento dell'economia provinciale verso il terziario, con anche un travaso di occupazione. Rimangono, invece, ancora due malati: il legno-arredo in cui continua l'emorraggia con altri 320 contratti cessati e non sostituiti (dal 2008 sono stati 7.750 i posti persi in questo comparto) e il tessile-abbigliamento-calzaure, in rosso per 285 posizioni.
Quanto ai titoli di studio, tra i diplomati e i laureati i neo assunti superano chi ha perso il lavoro per oltre 12mila unità. “Un dato positivo – commenta Vendrame – perchè significa che finalmente si torna ad assumere giovani”.