Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/211: PATRICK REED INDOSSA LA GIACCA VERDE

Lo statunitense vince l'82° Masters di Augusta


TREVISO - È l’edizione ottantadue del Masters, che data 1930; uno dei quattro maggiori campionati del Golf. Si tiene all'Augusta National, in Georgia, il Paradiso del Golf. Un Campo molto particolare, bello e difficile, massimamente rappresentato da” Amen Corner”, il tratto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/210: A CA' DELLA NAVE BUON COMPLEANNO MAL

Gara (e festa) con protagonista il cantante dei Primitives


MARTELLAGO - A festeggiare la sua data di nascita avvenuta da qualche giorno, Mal (al secolo Paul Bradley Couling), il 28 marzo ha sponsorizzato una gara di Golf a Cà della Nave. Voleva festeggiare il suo compleanno in un Campo da Golf. La scelta del 28, a Cà della Nave, è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/209: AL VIA IL CHALLENGE 2018 DELL'AIGG

A Roma debutta la stagione dei giornalisti golfisti


ROMA - Il debutto del challenge AIGG ha ormai una sede consolidata: la prima gara dell’anno si gioca al Marco Simone Golf and Country Club, a Guidonia, nell’ospitalità raffinata di Lavinia Biagiotti Cigna. Lavinia è la deliziosa figlia di Laura Biagiotti, la grande donna...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

San Zenone, i ragazzini creano baccano per risvegliare la primavera

A LIEDOLO GRANDE FESTA PER IL "BATIMARSO"

In oltre 200 per celebrare la fine del mese di marzo


SAN ZENONE - Circa 200 persone si sono radunate intorno alle 20 di giovedì 31 marzo in centro a Liedolo di San Zenone degli Ezzelini molte persone, tra cui numerosi bimbi e ragazzini, per festeggiare la chiusura del mese di marzo - conosciuto come “Batimarso”. L’usanza vuole, infatti, che si vada in giro per le vie e le contrade del paese con la bicicletta, trainando con sé vecchi bidoni, lattine, barattoli, pentole, legati ad un filo di ferro. I ragazzini, in particolare, dovevano fare un gran baccano con i loro "bandoti" , per "svegliare la primavera" cioè risvegliare la natura affinché la stagione diventi fertile e abbondante.