Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/177: I GIORNALISTI GOLFISTI SONO SALITI IN MONTAGNA

Ad Asiago, Petersberg e St. Vigil l'"Alps tour" dell'Aigg


TREVISO - Per il secondo anno consecutivo, con l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti ci siamo concessi un trio di gare di montagna su mete belle e impegnative, in Veneto e in Alto Adige: il Golf Asiago nell’altipiano dei Sette Comuni, il Petersberg a Monte San Pietro - Nova...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/176: IN PORTOGALLO IL CAMPIONATO EUROPEO DI GOLF PARALIMPICO

Tra i protagonisti azzurri anche Pietro Andrini di Ca' della Nave


QUINTA DO LAGO - È talvolta impressionante pensare a dove può arrivare l’essere umano con la propria volontà. Persone portatrici di gravissimi handicap, come la cecità, che riescono a praticare determinate discipline sportive, financo lo sci. In questo caso...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/175: PARLA INGLESE L'OPEN DE FRANCE

Tommy Fleetwood vince l'evento Rolex Series di Parigi


PARIGI - È partito il giorno 29 giugno a Guyancourt, al golf National nei pressi di Parigi, il maggior incontro della stagione golfistica 2017, l’evento Rolex Series del Tour europeo “Race to Dubai”, l’HNA Open de France. È una tappa importante del circuito...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alla sbarra per atti osceni un 26enne residente a Verona

ESIBIZIONISTA SALVATO DALLA DEPENALIZZAZIONE DEI REATI

Si era masturbato in pubblico in due locali di Montebelluna



MONTEBELLUNA
– Salvato dalla depenalizzazione dei reati disposta dal governo. Quando ormai la condanna a un minimo di quattro mesi di reclusione sembrava scontata, un 25enne veronese finito alla sbarra per atti osceni in luogo pubblico se l'è cavata con un nulla di fatto. Il giudice infatti, considerata la modifica della legge che depenalizza i reati minori, ha pronunciato una sentenza di non luogo a procedere perchè l'accusa non è più prevista come reato. Gli atti sono stati spediti alla Prefettura che ora dovrà decidere l'entità della sanzione pecuniaria da infliggere all'imputato. I fatti contestati risalgono al 26 ottobre 2013 quando il giovane si è presentato all'interno della pasticceria Zanini di Montebelluna e, dopo essersi calato i pantaloni, ha iniziato a masturbarsi di fronte alla titolare. Messo in fuga dalla reazione della donna, dopo qualche decina di minuti ha ripetuto la stessa performance al bar Friends Invidia, locale all'interno dell'ospedale di Montebelluna.